Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Parlami di me

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film VOTA Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Parlami di me
titolo originale Parlami di me
nazione Italia
anno 2008
regia Brando De Sica
genere Musicale
durata 95 min.
cast C. De Sica (Prizzi) • P. Conticini (Palli)
sceneggiatura M. CostanzoE. Vaime
musiche M. De Sica
fotografia G. Mastropietro
montaggio E. Brizio
uscita prevista

 non ancora disponibile 
media voti redazione
Parlami di me Trama del film
Christian De Sica mette in scena sul palcoscenico teatrale ricordi e nostalgie di famiglia, brani di Gharinei e Giovannini e monologhi personali, autobiografia e storia della rivista, omaggi al grande cinema e allo showbiz italiano.

Recensione “Parlami di me”

a cura di Vaniel Maestosi  (voto: 4)
Celebrazione di una famiglia, dinastia d'artisti, da parte dell'esordiente regista Brando, fresco di studi americani. Il modus della celebrazione è riprendere dal vivo lo spettacolo teatrale “Parlami di me” scritto da Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime, andato in scena al Sistina per un'intera stagione, nel quale papà Christian si eccita e confessa davanti alla platea. Si parla del grande padre Vittorio con un bacio verso il cielo, dell'attore come continuo mistero, di cosa si nasconde dietro e dentro un artista ma ovviamente e soprattutto si esercita teatro di rivista, dove Christian è cresciuto, sognando fin da bambino di diventarne un punto di riferimento.
Chrstian show omaggia commosso, i fondatori del genere, Garinei e Giovannini, saluta Armando Trovajoli cantando “Roma nun fa la stupida stasera”, sprizza swing e rock alla cock, balla duettando con Paolo Conticini, ormai spalla-segugio fissa e fedele, ammicca dietro le soubrette, definendole il vero motore di ogni spettacolo, si concede completamente al pubblico romano, lo stesso identico di quel Sistina del Costanzo, creatore dello script, che ormai è diventato quasi un fondale dipinto di un televisore a schermo fondo.
Allora ci si chiede, dov'è la regia di Brando anche accennata in una pur minima forma di montaggio che non sia impura televisione? Ma soprattutto dov'è il cinema? E per cortesia qualcuno ci spieghi anche cosa sia passato nei pensieri del Professor Rondi per aver considerato “Parlami di Me” meritevole di far parte addirittura della sezione ufficiale concorso 2008 al Festival Internazionale del Film di Roma.
Per il resto? Non dimenticate di chiedere quello del biglietto.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Il film non è stato ancora commentato.
News sul film “Parlami di me”
Parlami di me A Christian De Sica il Premio alla Carriera del Roma Film Festival A Christian De Sica il Premio alla Carriera del Roma Film Festival  ( 6 Dicembre 2013)
Ultime Schede
Parlami di me
Festival di Roma 2008
Festival Internazionale del Film, dal 22 al 31 ottobre
Il musical dopo il Duemila
Gli ultimi dieci anni di un genere in declino
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©