Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Chaque jour est une fête

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film VOTA Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Chaque jour est une fête
titolo originale Chaque jour est une fête
nazione Francia / Libano / Germania
anno 2009
regia Dima El-Horr
genere Drammatico
durata 90 min.
cast H. AbbassM. KhaderR. Haidar
musiche P. Aviat
fotografia D. Gentil
uscita prevista

 non ancora disponibile 
media voti redazione
Chaque jour est une fête Trama del film
Le strade di Beirut sono affollate di gente e manifestanti per la celebrazione della Festa dell'Indipendenza. Nel frattempo, Tamara, Lina e Hala, tre donne che non si conoscono, salgono sullo stesso autobus dirette verso lo stesso luogo, il carcere di Mermel dove sono rinchiusi i loro uomini, ma con differenti obiettivi in testa. Il percorso verso la destinazione sembra abbastanza chiaro, ma all’improvviso un incidente cambia la situazione. Le tre donne vengono lasciate in balia delle loro ansie e ossessioni femminili, perse in mezzo al nulla: tutt’intorno l’arido paesaggio del deserto e un visionario, surreale, susseguirsi di dune, miraggi ed evocazione dei martiri della rivoluzione.

Recensione “Chaque jour est une fête”

a cura di Glauco Almonte  (voto: 5)
Scelta in linea con la politica dei grandi festival europei, in concorso al Roma 2009 arriva una coproduzione tra il vecchio continente e il Medio Oriente, in questo caso il Libano. “Chaque jour est une fête” ha il ritmo dei film iraniani più celebri, gli stessi paesaggi, ma manca clamorosamente sul piano della poesia (e si potrebbe soprassedere) e in quello del senso della storia, ritenendo sufficienti tre donne che vagano in un deserto quale unico spunto narrativo. La bella e brava Hiam Abbas e le due co-protagoniste, brave anche loro, non bastano per essere indulgenti nei confronti di un film non scritto, mal girato e più irritante che noioso, nelle sue poche scene di lunghezza spropositata, alla ricerca, col tempo dilatato, di un senso che non sono i critici a doversi inventare.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Il film non è stato ancora commentato.
Ultime Schede
Chaque jour est une fête
Festival di Roma 2009
Festival Internazionale del Film, dal 15 al 23 ottobre
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©