Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Post Mortem

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 4 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Post Mortem
titolo originale Post Mortem
nazione Cile / Messico / Germania
anno 2010
regia Pablo Larrain
genere Drammatico
durata 98 min.
cast A. CastroA. Zegers
uscita nelle sale 29 Ottobre 2010
media voti redazione
Post Mortem Trama del film
Mario, cinquantacinquenne che lavora compilando referti in un obitorio, si trova - durante il colpo di stato cileno del 1973 - a cercare di capire che fine abbia fatto la sua vicina di casa Nancy, ballerina di cabaret scomparsa misteriosamente l'11 settembre. Viene a sapere che in seguito ad un raid dell'esercito a casa della famiglia della ragazza, sono stati arrestati il fratello e il padre, tra i più accaniti sostenitori di Salvador Allende. Turbato da quella scomparsa, Mario inizia una frenetica ricerca di Nancy, finché non la trova nella soffitta di casa sua. Felice della scoperta, continua il suo lavoro, mentre la sala dell'obitorio si riempie dei cadaveri di dissidenti e di gente comune. Improvvisamente Mario viene chiamato dal responsabile dell'obitorio per scrivere il referto dell'autopsia di un personaggio straordinario.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (43 Commenti, 63% gradimento) Monta17 Giovedì 23 Febbraio 2012 ore 00:49
voto al film:   6,5

Utente di Base (4 Commenti, 25% gradimento) nowave Venerdì 9 Dicembre 2011 ore 22:53
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (681 Commenti, 67% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Mercoledì 24 Agosto 2011 ore 09:41
voto al film:   6,5

Il cinema di Pablo Larrain non fa nulla per compiacere il pubblico. Come in Tony Manero, squallore e meschinità regnano sovrani. IL carismatico Castro veste questa volta i panni di un funzionario piccolo piccolo, indifferente a tutto, che si lascia scivolare addosso tutto ciò che accade, dalle contestazioni all'uccisione di Allende, perduto nel suo sogno anzi nel suo delirio. Non più diventare Tony Manero, bensì sposare la vicina spogliarellista. Che dal canto suo non è migliore di lui. Se la storia non è accattivante, lo stile registico non lo è di più. Inquadrature fisse, lentezza esasperante, scene apparentemente inutili. Eppure, pur essendo così fastidioso, anche questo post mortem colpisce, soprattutto a distanza, ha un suo stile, una sua forza, un suo sguardo. Che meritano se non altro rispetto. E sorte diversa da quella riservata dalla distribuzione italiana. PS. Splendida la scena dell'amplesso con l'inquadratura della gola di lei.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Oro (273 Commenti, 57% gradimento) cinemabendato Medaglia d'Oro Martedì 26 Aprile 2011 ore 17:45
voto al film:   7,5

News sul film “Post Mortem”
Post Mortem No di Pablo Larrain apre il Milano Film Festival "No" di Pablo Larrain apre il Milano Film Festival  ( 2 Maggio 2013)
Post Mortem Rassegna dedicata al cileno Pablo Larraín a Roma al Fusolab Rassegna dedicata al cileno Pablo Larraín a Roma al Fusolab  ( 5 Maggio 2011)
Post Mortem Migliori film 'invisibili' 2010: American Life, Passione e Le quattro volte Migliori film 'invisibili' 2010: American Life, Passione e Le quattro volte  ( 6 Aprile 2011)
Post Mortem La Archibald porta in sala Pablo Larrain La Archibald porta in sala Pablo Larrain  ( 7 Settembre 2010)
Ultime Schede
Neruda
Jackie
Il Club
No - I giorni dell'arcobaleno
Post Mortem
Tony Manero
Festival di Venezia 2010
67a Mostra del Cinema dall'1 all'11 settembre
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©