Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Dvd Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: El campo

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film 1 VOTO Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
El campo
titolo originale El campo
nazione Italia / Argentina
anno 2011
regia Hernán Belón
genere Drammatico
durata 85 min.
distribuzione n.d.
cast D. Fonzi (Elisa) • L. Sbaraglia (Santiago) • J. VillegasP. DucasseM. Manzano
sceneggiatura H. BelónV. Radivo
musiche A. FresaL. Scialdone
fotografia G. Nieto
montaggio N. Cristiani
uscita nelle sale 31 Agosto 2012
media voti redazione
El campo Trama del film
Santiago ed Elisa sono una giovane coppia che decide di trasferirsi con la loro piccola figlia Matilda in una casa in campagna, per vivere un periodo lontano dalla frenesia della città e del lavoro. Di notte, al loro arrivo, il luogo si presenta con il decadente fascino di una casa da lungo tempo disabitata. Santiago ne è entusiasta mentre Elisa avverte, senza riuscire a spiegarselo, uno strano senso di inquietudine. Nel cuore della notte Elisa si desta improvvisamente dal sonno. Sente dei rumori provenire dall’interno della casa, il vento battere alla finestra che si affaccia sulla vasta ed oscura campagna circostante. Corre d’istinto in camera della figlia per rassicurarsi che stia bene.
Nei giorni seguenti la vaga inquietudine di Elisa si acuisce; l’incontro con dei vicini molto strani, la calma e la desolazione del luogo, il comportamento del marito – che le appare mutato, come se si trattasse di una persona diversa da quella che le sta accanto da anni – portano la donna ad un costante stato di insicurezza, di apprensione e di non appartenenza; è sempre più forte alla percezione che qualcosa, fuori e dentro la casa, si muova e stia occupando la sua vita, erodendo quelli che erano dei legami solidi fino a qualche giorno prima.
Santiago non riesce a capire cosa stia succedendo alla compagna. Il loro rapporto inizia a incrinarsi, in modo forse inesorabile. Tutto cambia. Nulla sarà più come prima.
Scheda a cura di Alessia Paris










La verità è racchiusa nell’occhio di chi guarda. Se per Santiago la campagna rappresenta pace e tranquillità, per sua moglie il trasferimento in quella casa lontana infonde nell'animo insicurezza e terrore. La bravura di Herman Belon è quella di raccontare un dramma intimista attraverso l’osservazione lontana della ripresa lunga, riuscendo così a cogliere l’essenza di un racconto perennemente in bilico tra horror e classico dramma.
REGIA - SCENEGGIATURA - MUSICHE - FOTOGRAFIA - TENSIONE - SCENOGRAFIA
RITMO - ORIGINALITÀ
---
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (43 Commenti, 60% gradimento) Monta17 Sabato 4 Agosto 2012 ore 00:34
voto al film:   6,5

Ultime Schede
Recensione El campo Scheda: Inside Out  di P. Docter, R. Del Carmen
Recensione El campo Scheda: Fantastic 4 - I fantastici quattro  di J. Trank
Recensione El campo Scheda: Dove eravamo rimasti  di J. Demme
Recensione El campo Scheda: Southpaw  di A. Fuqua
Recensione El campo Scheda: Operazione U.N.C.L.E.  di G. Ritchie
Recensione El campo Scheda: Quando c'era Marnie  di H. Yonebayashi
Recensione El campo Scheda: Mission: Impossible - Rogue Nation  di C. McQuarrie
Recensione El campo Scheda: Ant-Man  di P. Reed
Recensione El campo Scheda: Ex Machina  di A. Garland
Recensione El campo Scheda: Il ragazzo della porta accanto  di R. Cohen
Recensione El campo Scheda: Cobain: Montage of Heck  di B. Morgen
Recensione El campo Scheda: Spy  di P. Feig
Recensione El campo Scheda: Babadook  di J. Kent
Recensione El campo Scheda: Terminator Genisys  di A. Taylor
Recensione El campo Scheda: Giovani si diventa  di N. Baumbach
El campo
Flash non disponibile
Copyright 2015 ©