Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Dvd Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Razza bastarda

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 4 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Razza bastarda
titolo originale Razza bastarda
nazione Italia
anno 2012
regia Alessandro Gassman
genere Drammatico
durata / note 95 min. / B/N / opera prima
distribuzione Moviemax
cast A. Gassman (Roman) • G. Anzaldo (Nicu) • M. Gammarota (Geco) • M. Taranto (Dragos) • M. Ghenea (Dorina) • M. Placido (Avv.Silvestri)
sceneggiatura A. GassmanV. Moroni
musiche . PivioA. De Scalzi
fotografia F. Schlatter
montaggio M. Spoletini
uscita nelle sale 18 Aprile 2013
media voti redazione
Razza bastarda Trama del film
Roman, scappato dalla Romania negli anni '80, vive a Roma con suo figlio. Mentre il padre cerca di tirarsi fuori dallo spaccio di droga, il ragazzo sembra intenzionato a seguirne le orme.
Scheda a cura di Glauco Almonte










Esordio più che interessante: regia sicura, fotografia partecipe della storia in un bianco e nero sporco quanto i personaggi, dal canto loro molto standard in una storia universale e poco originale. Considerando che la storia nasce per il teatro, l'adattamento è notevole e la fotografia aiuta gli attori.
REGIA - FOTOGRAFIA - ADATTAMENTO
SCENEGGIATURA - RITMO - ORIGINALITÀ - IMPEGNO - TENSIONE - EFFETTI SPECIALI
---
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia di Bronzo (88 Commenti, 65% gradimento) ipervoice Medaglia di Bronzo Mercoledì 10 Luglio 2013 ore 12:23
voto al film:   7

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) aldo61 Martedì 4 Giugno 2013 ore 11:17
voto al film:   6

Medaglia d'Argento (186 Commenti, 65% gradimento) accarin Medaglia d'Argento Martedì 26 Marzo 2013 ore 12:44
1
voto al film:   6,5

molto marcati, il che li rende alle volte involontariamente quasi caricaturali, soprattutto nell'eloquio. Su tutti giganteggia Gassman, prevaricando e schiacciando gli altri ruoli con la sua personalità ingombrante. Per quanto attiene alla trama, che non è molto originale forse, in effetti, potrebbe risultare più piacevole a teatro da cui proviene. La partecipazione visiva al dramma è del tutto assente. Ispirato il finale.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Argento (186 Commenti, 65% gradimento) accarin Medaglia d'Argento Martedì 26 Marzo 2013 ore 12:37
voto al film:   6,5

Opera prima di e con Alessandro Gassman il film è ambientato in una baraccopoli di immigrati rumeni a Roma, agli estremi margini dell'Urbe,dove Roman conduce con il figlio e Geco un'esistenza assolutamente al di fuori del mondo reale. (Soprav)vive spacciando sostanze stupefacenti, stordendosi con alcool etc..; al tempo stesso prova ad inserire il figlio nella società civile per sottrarlo al degrado fisico e morale della sua condizione di reietto. Fin dall'inizio si percepisce un'atmosfera cupa e asfissiante, resa ancora più pesante dalle inquadrature in un bianco e nero che non lascia presagire alcuna via d'uscita dallo squallore della condizione in cui i personaggi sono immersi. Atmosfera densa, dicevo; ma non è vera angoscia quella descritta.La situazione pur essendo negativa è talmente forzata da non sembrare reale così come anche i personaggi, che non hanno una consistenza loro propria ma fanno parte di una massa uniforme predefinita.Sono fortemente caratterizzati e volutamente
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Oro (310 Commenti, 60% gradimento) Pangur Medaglia d'Oro Sabato 17 Novembre 2012 ore 16:57
voto al film:   6

News sul film “Razza bastarda”
Razza bastarda Alessandro Gassman ospite di Fondazione Cineteca Italiana Alessandro Gassman ospite di Fondazione Cineteca Italiana  (10 Marzo 2014)
Razza bastarda IX edizione di Bimbi Belli all'Arena Nuovo Sacher IX edizione di Bimbi Belli all'Arena Nuovo Sacher  ( 4 Luglio 2013)
Razza bastarda Le cinquine dei David da Miglior fotografia a Miglior canzone originale Le cinquine dei David da Miglior fotografia a Miglior canzone originale  (14 Maggio 2013)
Razza bastarda Festival di Roma: vince Marfa Gilr, premi che sfiorano il ridicolo Festival di Roma: vince "Marfa Gilr", premi che sfiorano il ridicolo  (17 Novembre 2012)
Razza bastarda Festival di Roma: un biglietto, due film Festival di Roma: un biglietto, due film  ( 5 Novembre 2012)
Ultime Schede
Recensione Razza bastarda Scheda: Dracula Untold  di G. Shore
Recensione Razza bastarda Scheda: Frank  di L. Abrahamson
Recensione Razza bastarda Scheda: Buoni a nulla  di G. Di Gregorio
Recensione Razza bastarda Scheda: Soap Opera  di A. Genovesi
Recensione Razza bastarda Scheda: Il giovane favoloso  di M. Martone
Recensione Razza bastarda Scheda: Un milione di modi per morire nel West  di S. MacFarlane
Recensione Razza bastarda Scheda: Tutto può cambiare  di J. Carney
Recensione Razza bastarda Scheda: ...E fuori nevica!  di V. Salemme
Recensione Razza bastarda Scheda: Joe  di D. Green
Recensione Razza bastarda Scheda: La moglie del cuoco  di A. Le Ny
Recensione Razza bastarda Scheda: Il regno d'inverno - Winter Sleep  di N. Ceylan
Recensione Razza bastarda Scheda: Class Enemy  di R. Bicek
Recensione Razza bastarda Scheda: Io sto con la sposa  di G. Del Grande, A. Augugliaro, K. Al Nassiry
Recensione Razza bastarda Scheda: I due volti di Gennaio  di H. Amini
Recensione Razza bastarda Scheda: Maze Runner - Il labirinto  di W. Ball
Razza bastarda
Festival di Roma 2012
Festival Internazionale del Film, dal 9 al 17 novembre
Alessandro Gassman
Leggi l'intervista a Alessandro Gassman per “Razza bastarda
Qual film contemporaneo ha sfruttato al meglio le potenzialità del bianco e nero?
1.  Schindler's List
2.  Sin City
3.  Persepolis
4.  Il nastro bianco
5.  The Artist
6.  Frankenweenie
7.  Razzabastarda
8.  L'Arbitro
9.  Blancanieves
10.  Nebraska
11.  Ida
12.  Frances Ha
13.  Sin City - Una donna per cui uccidere
Flash non disponibile
Copyright 2014 ©