Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Prova a prendermi

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 36 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Prova a prendermi
titolo originale Catch me if you can
nazione U.S.A.
anno 2002
regia Steven Spielberg
genere Commedia
durata 141 min.
cast L. DiCaprio (Frank Abagnale jr) • T. Hanks (Carl Hanratty) • C. Walken (Frank Abagnale sr) • M. Sheen (Roger Strong) • N. Baye (Paula Abagnale) • A. Adams (Brenda Strong)
sceneggiatura J. Nathanson
musiche M. NormanJ. Williams
fotografia J. Kaminski
montaggio M. Kahn
media voti redazione
Prova a prendermi Trama del film
Il minorenne Frank Abagnale jr, partendo da un libretto d’assegni ed un conto in banca di pochi dollari, in poco tempo riesce ad accumularne oltre sei milioni: sulle tracce del falsario più famoso d’America si mette tutta l’FBI. A prenderlo, in Francia e dopo oltre due anni di inseguimenti, sarà Carl Hanratty, agente federale scottato dal suo primo incontro con Frank. Ma la storia non finisce con l’arresto...

Recensione “Prova a prendermi”

a cura di Glauco Almonte  (voto: 7)
Steven Spielberg e la commedia: un binomio tutto nuovo, un risultato in linea, c’era da aspettarselo, con la carriera del regista americano.
Tratto dall’autobiografia di Frank W. Abagnale jr., quindi da una storia vera (ma da prendere con le molle, perché autocelebrativa e perché scritta da un truffatore), Prova a prendermi affonda le sue radici culturali nel più famoso inseguimento degli anni ’90: Heat – La sfida, di Michael Mann. Rinunciando al fascino irraggiungibile dei protagonisti (ormai affermato Tom Hanks, in grande crescita Di Caprio, ma Al Pacino e De Niro sono un altro mondo), Spielberg si concentra su di loro, eliminando le parti accessorie, la spettacolarità che non si addice a questa versione, il lunghissimo finale ridotto ad una breve lotta verbale prima della resa.
La figura di Carl è quella classica dell’agente onesto che si trova a fronteggiare un criminale più intelligente, ne subisce il fascino ma non gli da tregua; quella di Frank, data la giovane età del soggetto, ma anche il punto di vista parziale dello scrittore, subisce un’evoluzione. Di lui si racconta l’infanzia, i rapporti familiari che ne causano la disonestà, comunque eredità paterna, ma anche il lato puro, il grande affetto per i genitori, il sentimento di rivincita, la volontà di dare loro quello che da soli non sono riusciti ad avere.
L’uno determinato ed imperturbabile, l’altro costretto all’improvvisazione, ad uscire dagli schemi per non essere catturato, emblemi di due tipologie di solitudine opposte ma convergenti, i due finiscono inevitabilmente l’uno nelle braccia dell’altro. La cattura è vissuta, dai personaggi ma anche dallo spettatore, come un ritrovarsi dopo molto tempo tra due persone che avevano bisogno di stare insieme. Il grande truffatore, nato in seguito ad un vuoto creatosi tra lui ed il padre, muore quando questo vuoto torna a riempirsi, quando Carl ne prende il posto.
Se i due protagonisti sono costretti a confrontarsi con modelli inimitabili, nelle caratterizzazioni minori il film prende quota: Martin Sheen è bravo nella breve parte di mancato suocero di Frank, Christopher Walken, in quella più lunga del padre, è splendido, riuscendo a costruire, attorno al suo sguardo sofferente, un personaggio perdente ma vivo, ferito dall’inutilità della propria dignità più che dai propri fallimenti.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia di Bronzo (73 Commenti, 75% gradimento) yanquiuxo Medaglia di Bronzo Martedì 4 Aprile 2017 ore 13:58
voto al film:   7,5

Utente di Base (10 Commenti, 75% gradimento) Maverick Sabato 4 Marzo 2017 ore 13:55
voto al film:   7

Medaglia d'Argento (196 Commenti, 27% gradimento) Standby Medaglia d'Argento Giovedì 1 Settembre 2016 ore 19:36
voto al film:   7,5

Utente di Base (3 Commenti, 0% gradimento) Amarantolo Lunedì 14 Marzo 2016 ore 03:41
voto al film:   7

Utente di Base (41 Commenti, 73% gradimento) Asdrubbale Giovedì 28 Gennaio 2016 ore 13:43
voto al film:   7

Utente di Base (4 Commenti, 100% gradimento) celticpride Lunedì 31 Agosto 2015 ore 20:32
voto al film:   7,5

Utente di Base (26 Commenti, 48% gradimento) alfredH Mercoledì 11 Marzo 2015 ore 12:46
voto al film:   7,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Stronzo91 Domenica 23 Novembre 2014 ore 23:03
voto al film:   7,5

Utente di Base (30 Commenti, 60% gradimento) simonani Martedì 7 Ottobre 2014 ore 19:34
voto al film:   7

Medaglia d'Oro (279 Commenti, 48% gradimento) Diegen78 Medaglia d'Oro Sabato 30 Novembre 2013 ore 00:10
voto al film:   7

Ultime Schede
Il GGG - Il Grande Gigante Gentile
The BFG
Il ponte delle spie
Lincoln
War Horse
Le avventure di Tintin - Il segreto dell'Unicorno
Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo
Munich
La guerra dei mondi
The Terminal
Prova a prendermi
Minority Report
A.I. - Intelligenza Artificiale
Salvate il soldato Ryan
Amistad
Schindler's List
Jurassic Park
Hook - Capitan Uncino
Indiana Jones e l'ultima crociata
L'impero del sole
Il colore viola
Indiana Jones e il tempio maledetto
Ai confini della realtà
E.T. L'extra-terrestre
I predatori dell'arca perduta
Incontri ravvicinati del terzo tipo
Lo squalo
Duel
Steven Spielberg
Forme puramente visive
COMPRA
IL BLU-RAY
Compra il bluray Prova a prendermi
Steven Spielberg (eBook)  di M. Resmini
I film di Steven Spielberg  di R. Lasagna
Da Aristotele a Spielberg. Capire la filosofia attraverso i film  di J. Cabrera
Incubi e meraviglie. Il cinema di Steven Spielberg  di E. Alberione
E.T. L'extraterrestre. La storia con le immagini del film  di K. Ostrow
Steven Spielberg  di V. Caprara
L'omicidio è una vecchia storia. Minority report: da Philip Dick a Steven Spielberg  di S. Antonelli, G. Fabbri
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©