Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Prima della pioggia

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film 3 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Prima della pioggia
titolo originale Before the Rain
nazione / /
anno 1994
regia Milcho Manchevski
genere Drammatico
durata 115 min.
cast R. Serbedzija (Aleksander) • K. Cartlidge (Anne) • G. Colin (Kiril) • L. Mitevska (Zamira)
sceneggiatura M. Manchevski
musiche Z. OrigjanskiZ. SpasovskiG. Trajkoski
fotografia M. Teran
montaggio N. Gaster
media voti redazione
Prima della pioggia Trama del film
Il giovane monaco Kiril nasconde nel suo convento in Macedonia una ragazza di ceppo albanese che alcuni macedoni vogliono uccidere; la uccideranno invece i suoi. Aleksandar, fotografo macedone che lavora per un'agenzia londinese, torna nel villaggio natio; viene ucciso il marito della sua donna.

Recensione “Prima della pioggia”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 7)
"Il tempo non aspetta perché il cerchio è rotondo".

Parole, Volti, Immagini. Arrivano dalla selvaggia Macedonia e dall’Inghilterra, ma potrebbero essere ambientate ovunque: ovunque ci sia il seme della divisione etnica, economica, culturale, razziale. Sono le parole, i volti, le immagini di una guerra civile nascosta, che non fa rumore ma s'insinua come una pesante atmosfera carica di brutti presagi.
In ciascuno degli episodi del film c'è un personaggio che prova a riprendere il filo della speranza, che esce dal mondo a cui appartiene e diventa elemento di contraddizione rispetto al nuovo mondo in cui entra come straniero. Aleksander, Kiril, Zamira, Anne sono i messaggeri del dialogo in una realtà sempre più insopportabile di guerra civile, sono coloro che annunciano una via di fuga, uno spiraglio di salvezza, che riaprono il cerchio che il sistema sembra aver tracciato in modo inesorabile costringendo gli individui ad una eterna ripetizione della loro identità.
"Il tempo non aspetta perché il cerchio è rotondo" dice uno dei personaggi. Anche il film ha una struttura circolare, negli episodi non c'è un "prima" o un "dopo", ci sono diversi finali; ognuno può decidere se rimanere imprigionato nel cerchio o uscire fuori e tentare di cambiare.
Leone d'Oro al Festival di Venezia 1994.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia di Bronzo (51 Commenti, 80% gradimento) barney Medaglia di Bronzo Mercoledì 29 Ottobre 2014 ore 18:34
voto al film:   8,5

Medaglia d'Argento (113 Commenti, 59% gradimento) kikujiro Medaglia d'Argento Sabato 8 Settembre 2012 ore 14:33
voto al film:   9

Medaglia d'Oro (265 Commenti, 70% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Venerdì 7 Settembre 2012 ore 12:37
voto al film:   10

Ultime Schede
Prima della pioggia
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©