Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival Civita Cinema

Recensione: Amanti perduti

Leggi i commenti 4 COMMENTI Vota il film 4 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Amanti perduti
titolo originale Les enfants du paradis
nazione Francia
anno 1945
regia Marcel Carné
genere Drammatico
durata 188 min.
cast Arletty (Garance (Claire Reine)) • J. Barrault (Baptiste Deburau) • P. Brasseur (Frederick Lemaitre) • (Jericho) • M. Casares (Nathalie) • (Conte Edouard De Montray) • J. Castelot (Georges)
sceneggiatura J. Prévert
musiche G. Mouquè
fotografia M. FossardR. Hubert
montaggio M. BoninH. Rust
media voti redazione
Amanti perduti Trama del film
Una compagnia d'artisti ottiene grande successo in un teatrino popolare della Parigi ottocentesca. Vi agisce, tra gli altri, un mimo, Battista, artista dal temperamento romantico e sentimentale, che s'innamora romanticamente di una ragazza belloccia ed equivoca, Garance. Questa l'ama a modo suo e sarebbe disposta a divenirne l'amante; ma non comprende l'amore spirituale del mimo. Della situazione approfitta un amico di Battista, l'attore Federico, artista geniale, ma d'animo grossolano, che non esita a farsi di Garance un'amante. Ma un bel giorno Garance fugge con un ricco conte. Passano alcuni anni: Federico è diventato un grande e celebrato attore, Battista ha sposato senza amore una compagna d'arte, che l'adora, e ne ha avuto un figlio. Garance ritorna al teatrino popolare per rivedere Battista; questi sente rinascere in sè l'antico sentimento. I due s'amano appassionatamente, ma al sopraggiungere della moglie e dei figli, Garance se ne va. Il ricco conte viene ucciso nel bagno da uno sconosciuto; Federico continua a mietere effimeri allori; la vita continua a scorrere tumultuosa e implacabile, mentre ciascuno dei personaggi sopravvissuti continuerà a inseguire una felicità irraggiungibile.
Scheda a cura di Vaniel Maestosi










Cè la regia di Carné, c'è la poesia di Prévert, c'è l'intera eleganza del classico cinema francese. Semplicemente indimenticabile
REGIA - MONTAGGIO - ORIGINALITÀ - IMPEGNO - COSTUMI
---
---
Commenti del pubblico
News sul film “Amanti perduti”
Amanti perduti Festival delle scritture cinematografiche al Pigneto Festival delle scritture cinematografiche al Pigneto  ( 9 Dicembre 2013)
Ultime Schede
Amanti perduti
Flash non disponibile
Copyright 2018 ©