Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: La grande illusione

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 6 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
La grande illusione
titolo originale La grande illusion
nazione
anno 1937
regia Jean Renoir
genere Drammatico
durata 94 min.
cast J. Gabin (Ten. Marechal) • D. Parlo (Elsa, La Contadina Tedesca) • P. Fresnay (Capitano De Boieldeu) • E. von Stroheim (Comandante Von Rauffenstein) • M. Dalio (Rosenthal) • J. Carette (Cartier, L'Attore)
sceneggiatura J. RenoirC. Spaak
musiche J. Kosma
fotografia C. Matras
montaggio M. HuguetM. RenoirR. Lichtig
media voti redazione
La grande illusione Trama del film
Nel 1917, durante la penultima guerra mondiale, alcuni ufficiali francesi prigionieri sono chiusi in un campo di concentramento tedesco. La loro principale occupazione e preoccupazione è preparare la fuga. Ma quando il lavoro è a buon punto, vengono trasferiti in un altro campo. Questa disavventura capita loro più volte, finchè il comando tedesco, con l'intento di rendere impossibile ogni velleità di fuga, li trasferisce in un vecchio castello, trasformato in fortezza. Comandante della fortezza è un maggiore, ufficiale di carriera, di nobile famiglia, che ha sul corpo i segni di gravi ferite. Egli disprezza i prigionieri di bassa origine e serba le sue simpatie per un capitano di stato maggiore francese, nobile anch'esso. Il capitano, con grande generosità, organizza un tentativo di fuga a favore di due colleghi; per renderne possibile l'attuazione sacrifica la sua vita. I due riescono a fuggire verso il confine svizzero e, esausti dalla fatica, vengono ospitati da una giovane contadina tedesca, vedova di guerra. Tra l'ospite ed uno dei due ufficiali fiorisce un idillio, che però è di breve durata perchè i due devono proseguire il loro viaggio e a stento riescono a passare il confine.
Scheda a cura di Glauco Almonte










Renoir tratteggia sullo schermo con grazia tendente al sublime: la guerra, la vita.
REGIA - FOTOGRAFIA - ORIGINALITÀ - POETICITÀ
---
---
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia di Bronzo (51 Commenti, 80% gradimento) barney Medaglia di Bronzo Giovedì 3 Dicembre 2015 ore 23:06
voto al film:   7

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Lunedì 4 Novembre 2013 ore 23:27
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (682 Commenti, 68% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Sabato 1 Ottobre 2011 ore 09:57
1 3
voto al film:   8

L'unico dubbio sulla famiglia Renoir è se il vero genio in famiglia fosse il padre o il figlio...
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia di Bronzo (76 Commenti, 30% gradimento) Pierrot Medaglia di Bronzo Venerdì 30 Settembre 2011 ore 22:46
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) elfabuloso94 Martedì 21 Giugno 2011 ore 18:20
voto al film:   7

Utente di Base (1 Commento, 100% gradimento) pippodt Venerdì 10 Giugno 2011 ore 17:49
voto al film:   8,5

News sul film “La grande illusione”
La grande illusione Cinema Grauco di Roma: programma di Aprile Cinema Grauco di Roma: programma di Aprile  (18 Marzo 2010)
Ultime Schede
La regola del gioco
La grande illusione
Jean Renoir  di A. Bazin
Jean Renoir. La regola del gioco  di F. Vanoye
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©