Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Novecento

Leggi i commenti 6 COMMENTI Vota il film 12 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Novecento
titolo originale Novecento
nazione Italia
anno 1976
regia Bernardo Bertolucci
genere Drammatico
durata 318 min.
cast B. Lancaster (Alfredo Berlinghieri, il proprietar) • D. Sutherland (Attila Melanchini, il fattore) • R. De Niro (Alfredo Berlinghieri, figlio di Gio) • D. Sanda (Ada Fiastri Paulhan, moglie di Alfr) • A. Valli (Ida Cantarelli Pioppi) • S. Hayden (Leo Dalcò, contadino dei Berlinghie) • G. Depardieu (Olmo Dalcò, figlio di Rosina) • S. Sandrelli (Anita Foschi, moglie di Olmo) • W. Bruhns (Ottavio, figlio maggiore di Alfredo) • L. Betti (Regina, figlia di Amelia) • E. Schwiers (Amelia, sorella di Eleonora)
sceneggiatura B. BertolucciF. ArcalliG. Bertolucci
musiche E. Morricone
fotografia V. Storaro
montaggio F. Arcalli
media voti redazione
Novecento Trama del film
In un paese della Bassa Emiliana nascono, agli albori del '900, Alfredo Berlinghieri e Olmo Dalcò: il primo, futuro erede dei beni terrieri di famiglia, nonostante i privilegi di casta si attacca al secondo, figlio di una contadina e di padre ignoto. L'amicizia dura, nonostante le vicende familiari e sociali di mezzo secolo traccino un solco sempre più profondo fra padroni e braccianti. Olmo si unisce alla maestrina Anita, fervente politicante rossa che muore generandogli una figlia; e fugge dal paese dopo gesti di opposizione alle squadracce fasciste che lo porterebbero certamente alla morte o all'ergastolo. Alfredo, dopo il suicidio del nonno e la morte del padre, diviene padrone; sposa Ada, dolce e stravagante, che lo abbandona quando s'avvede che il marito è inesorabilmente divenuto un classico padrone-tiranno. Ma la colpa maggiore del Berlinghieri è stata quella di non avere allontanato a tempo il fattore ingaggiato dal padre, certo Attila, fascista e cinico arrivista, tra l'altro amante di Regina, cugina di Alfredo. Nel '45, in coincidenza con la Liberazione, Olmo ritorna e guida i contadini nella rivolta contro la famiglia dell'amico: Attila viene ucciso; Regina rapata; Alfredo condannato simbolicamente a morte. Quando giungono i rappresentanti del C.N.L. i contadini consegnano le armi. Alfredo e Olmo invecchieranno bisticciando amichevolmente.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (19 Commenti, 0% gradimento) Trinity Martedì 2 Dicembre 2014 ore 02:17
2
voto al film:   5

Prima parte accettabile, la seconda invece è demenziale con i rossi tutti buoni e fascisti solo cattivi,roba da scuola elementare di regime sotto dittatura comunista.Il regista andava chiamato Stalin!
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (1 Commento, 100% gradimento) Cineman Giovedì 27 Novembre 2014 ore 23:19
2
voto al film:   7

Melodramma storico dalla durata da record (5 ore) diviso in due parti incentrato sulle vicende personali di due personaggi agli antipodi (il giovane padrone De Niro e il giovane contadino Depardieu) legati da una amicizia per forza tormentata. Seguono una serie di personaggi simbolici di maniera buoni o cattivi, colti o ignoranti. Il fascismo è rappresentato da un turpe personaggio più simile a De Sade con degna consorte che non a uno squadrista di campagna, autore di una serie di crimini assurdi (stupra e uccide il figlio piccolo di un ricco agrario che aveva finanziato le sue squadracce). Oltre a questo un cocaina-party a Capri fra agrari di provincia in vacanza (siamo nel 1920 non nel 1990) e altre amenità. Se si lascia perdere questi aspetti poco storici e certe forzature politiche si può apprezzare tutto il cast artistico (attori/trici, colonna sonora, costumisti, scenografi e i doppiatori) di questo "Via col vento socialista".
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (1 Commento, 0% gradimento) marcus14 Domenica 5 Gennaio 2014 ore 22:17
voto al film:   8

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Mercoledì 6 Novembre 2013 ore 23:11
voto al film:   6

Medaglia d'Oro (263 Commenti, 70% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Martedì 21 Maggio 2013 ore 17:26
voto al film:   7

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Tuco Lunedì 10 Dicembre 2012 ore 00:14
voto al film:   8,5

Medaglia d'Argento (163 Commenti, 65% gradimento) Clavius Medaglia d'Argento Mercoledì 12 Settembre 2012 ore 22:30
1 2
voto al film:   8

La prima parte è una ricostruzione epica della vita contadina all'inizio del secolo, la seconda parte è una ricostruzione parziale e ideologica dell'Italia sotto il fascismo e della lotta partigiana. Che Bertolucci sia un grande regista lo aveva già dimostrato. Qui riesce ad inventare l'epopea della nascita dell'Italia repubblicana. Operazioni simili non esistono nella nostra cinematografia. Ci riesce nonostante le forzature ed un certo estetismo compiaciuto e il grandissimo cast (tutto perfettamente a suo agio) contribuisce al successo della pellicola.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Argento (172 Commenti, 53% gradimento) nylon Medaglia d'Argento Domenica 9 Settembre 2012 ore 20:14
3 1
voto al film:   5,5

affresco esagerato e monumentale di un microcosmo che assurge a identificare un mondo intero, dipinto con pennellate ideologiche e gusto arcadico. se poteva appassionare e convincere quando è uscito molto meno convince adesso. superato, e di parecchio. ridicoli i fascisti (per forza) cattivi, i comunisti (per forza) cretini e i contadini (per forza) con la bandiera rossa in cantina
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) DanieleBerto Lunedì 13 Febbraio 2012 ore 21:07
voto al film:   8,5

Medaglia d'Oro (238 Commenti, 42% gradimento) AlbertoM Medaglia d'Oro Venerdì 30 Settembre 2011 ore 11:02
2 5
voto al film:   8

MONUMENTALE FILM
Ti è piaciuto il commento?  
News sul film “Novecento”
Novecento Dominique Sanda ospite del Sicilia Queer filmfest Dominique Sanda ospite del Sicilia Queer filmfest  (11 Maggio 2016)
Novecento Si terrà a Roma un ricordo di Giuseppe Bertolucci, scomparso il 16 giugno Si terrà a Roma un ricordo di Giuseppe Bertolucci, scomparso il 16 giugno  (22 Giugno 2012)
Novecento Omaggio a Bernardo Bertolucci in Friuli Omaggio a Bernardo Bertolucci in Friuli  (16 Novembre 2010)
Novecento 'Dvd Awards 2007': i vincitori 'Dvd Awards 2007': i vincitori  (28 Aprile 2008)
Novecento 'Un altro west' alla Cineteca di Bologna 'Un altro west' alla Cineteca di Bologna  (22 Novembre 2007)
Novecento Bertolucci e Depardieu raccontano Novecento Bertolucci e Depardieu raccontano "Novecento"  (22 Ottobre 2007)
Novecento Bologna, la faccia politica degli spaghetti western Bologna, la faccia politica degli spaghetti western  ( 8 Ottobre 2007)
Novecento 'Bertolucci Images' in mostra a Napoli 'Bertolucci Images' in mostra a Napoli  (21 Settembre 2007)
Novecento Stefania Sandrelli torna sulla Croisette dopo 11 anni Stefania Sandrelli torna sulla Croisette dopo 11 anni  (18 Maggio 2007)
Novecento 'Festival Futuro Presente': effetto Bertolucci 'Festival Futuro Presente': effetto Bertolucci  (21 Marzo 2007)
Novecento Bernardo Bertolucci presenta Novecento Bernardo Bertolucci presenta "Novecento"  ( 1 Luglio 2006)
Novecento Novecento di Bernardo Bertolucci restaurato "Novecento" di Bernardo Bertolucci restaurato  ( 1 Giugno 2006)
Novecento Bologna festeggia Novecento di Bertolucci Bologna festeggia "Novecento" di Bertolucci  (31 Marzo 2006)
Ultime Schede
Io e te
The Dreamers - I sognatori
L'assedio
Io ballo da sola
Piccolo Buddha
Il tè nel deserto
L'ultimo imperatore
Novecento
Ultimo tango a Parigi
Robert De Niro
Il figlio del bronx
Un'aspirina e un caffè con Bernardo Bertolucci  di G. Alviani
Bernardo Bertolucci  di G. De Vincenti
Bernardo Bertolucci  di G. De Vincenti
Dal Tibet a Hollywood. Bertolucci, Scorsere e Herzog: tre sguardi occidentali sul buddhismo  di A. Izzi
Bernardo Bertolucci  di S. Socci
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©