Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Dvd Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Good Morning, Vietnam

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 6 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Good Morning, Vietnam
titolo originale Good Morning, Vietnam
nazione U.S.A.
anno 1987
regia Barry Levinson
genere Commedia
durata 120 min.
distribuzione n.d.
cast R. Williams (Adrian Cronauer) • F. Whitaker (Edward Garlick) • T. Jhanj Tran (Tuan) • C. Sukapatana (Trinh) • B. Kirby (Tenente Hauk) • R. Wuhl (Marty Lee Dreiwitz) • N. Willingham (Generale Tayler)
sceneggiatura M. Markowitz
musiche A. North
fotografia P. Sova
montaggio S. Linder
media voti redazione
Good Morning, Vietnam Trama del film
Nel 1965, durante la guerra del Vietnam, l'aviere Adrian Cronauer viene inviato a Saigon e, in breve tempo, con suo programma radiofonico "Good Morning Vietnam" diviene il disk-jockey più amato dalle truppe americane. Ma il suo anticonformismo gli procurerà problemi con i diretti superiori. Difeso in prima persona dal generale Taylor, alla lunga Cronauer sarà accusato di collusioni con i Vietcong e costretto a tornare in patria.

Recensione “Good Morning, Vietnam”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 6,5)
“S.O.S. Signore... se l’ex VP ha un tale DNA,
non dovremmo tenere la CS fuori TV?
Perché senza questo ABC avremmo alla gola l’H2O,
o peggio il DDT dal KGB!”


Un disc-jockey a Saigon nel 1965, deciso a cambiare le regole del gioco per sostenere il morale dei marines: il successo che ha sempre premiato il cinema americano nasce di questi tempi da una formula precisa; un tema, un soggetto importante, sul quale s'imposta una creazione spettacolare d'attore.
Barry Levinson è un ottimo regista: qualcuno, cioè, capace di tradurre la difficoltà di comunicare in valori espressivi che non fossero soltanto la recitazione, per brillante che sia, di un attore. Il suo cinema 'al servizio' del soggetto è in questo caso encomiabile, cosi come più che saggia la volontà di 'imporre' un film sulla parola (come altri nel passato di Levinson) e sul modo di rappresentarla con l'immagine. Puntuali le basi per il successivo sviluppo del tema più generico delle 'contraddizioni umane', che a loro volta fanno da veicolo ad un sottotesto politico, teso ad esprimere una condanna senza possibilità di appello.
I suoi personaggi si aggirano nella superficie cinematografica insieme cupa e luminosa rappresentati in un’estetica dell' 'irregolarità', intesa come metamorfosi/performance non indifferente. Ma è un viaggio progressivamente 'spaventato' da quei segni capaci di emozionare, che stenta a riuscire, più dettato dalla performance di Robin Williams (imponente virtuosismo verbale) che da ciò che scorre davanti ai nostri occhi. Il Vietnam e la radio, una voce, un tono ironico e un registro visivo ben intenzionato, deboli nel trasmettere allo sguardo la sensazione di 'mancanza' fino alla fine, intesa appunto come incompletezza di un'esistenza che ha smarrito il significato della gioia di vivere.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (170 Commenti, 67% gradimento) critone Medaglia d'Argento Martedì 2 Settembre 2014 ore 23:39
1
voto al film:   7,5

Bravissimo Robin Williams. Soggetto e sceneggiatura semplici, ma di impatto. Good Morning Vietnam è in sé un titolo contenente un ossimoro: si augura buon giorno ad un paese in guerra. Le antitesi e gli ossimori sono il leitmotiv di questa commedia di guerra, in cui un dee jay è chiamato a sollevare il morale di chi va a morire, in cui l'amico si rivela poi il nemico, in cui il superiore chiamato a proteggere si mostra quale insidioso e viscido serpente. In fondo, la vita non è bianca o nera, ma una scala di grigi, un insieme di opposti che convivono, talvolta pacificamente, talvolta meno.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) andre92 Martedì 7 Gennaio 2014 ore 10:23
voto al film:   7

Utente di Base (40 Commenti, 24% gradimento) andrea_cavax Venerdì 3 Febbraio 2012 ore 18:55
voto al film:   7

Medaglia d'Oro (216 Commenti, 36% gradimento) manfool Medaglia d'Oro Giovedì 29 Dicembre 2011 ore 20:07
1
voto al film:   7

Robin Williams grandissimo, il contorno piacevole
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia di Bronzo (74 Commenti, 28% gradimento) Pierrot Medaglia di Bronzo Sabato 27 Agosto 2011 ore 23:33
voto al film:   6,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) elfabuloso94 Sabato 25 Giugno 2011 ore 13:51
voto al film:   7

Ultime Schede
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Wild  di J. Vallée
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: L'altra Heimat - Cronaca di un sogno  di E. Reitz
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: L'ultimo lupo  di J. Annaud
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Lettere di uno sconosciuto  di Z. Yimou
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: French Connection  di C. Jimenez
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Ho ucciso Napoleone  di G. Farina
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: La solita commedia - Inferno  di F. Mandelli, F. Biggio
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Latin Lover  di C. Comencini
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Fino a qui tutto bene  di R. Johnson
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Vergine giurata  di L. Bispuri
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: N-Capace  di E. Danco
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Chi è senza colpa  di M. Roskam
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Una nuova amica  di F. Ozon
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Cenerentola  di K. Branagh
Recensione Good Morning, Vietnam Scheda: Blackhat  di M. Mann
The Humbling
The Bay
Disastro a Hollywood
L'uomo dell'anno
Sfera
Sesso & Potere
Sleepers
Toys - Giocattoli
Bugsy
Rain Man - L'uomo della pioggia
Good Morning, Vietnam
Barry Levinson
Spunti & Compromessi
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Good Morning, Vietnam
Flash non disponibile
Copyright 2015 ©