Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Lavorare con lentezza

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 3 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Lavorare con lentezza
titolo originale Lavorare con lentezza
nazione Italia
anno 2003
regia Guido Chiesa
genere Drammatico
durata 111 min.
cast T. Ramenghi (Sgualo) • M. Luisi (Pelo) • C. Pandolfi (Marta) • V. Mastandrea (Tenente Lippolis) • V. Binasco (Marangon) • J. Bonvicini (Pigi)
sceneggiatura G. ChiesaW. Ming
musiche T. Teardo
fotografia G. Gossi
montaggio L. Gasparini
media voti redazione
Lavorare con lentezza Trama del film
Sgualo e Pelo, per ovviare alla cronica mancanza di denaro fanno ogni tanto qualche "lavoretto" per un ricettatore locale. Questa volta, però, devono scavare un tunnel nel sottosuolo del centro per raggiungere la Cassa di Risparmio di Piazza Minghetti. Per vivacizzare le lunghe ore notturne di scavo, i due portano nel tunnel una radiolina e si sintonizzano su Radio Alice. Una notte decidono di andare alla sede dell'emittente. Entrano così in contatto con un mondo nuovo, scoprono musiche mai udite prima, conoscono la possibilità inebriante della comunicazione libera e poi gli scontri di piazza e le barricate del movimento studentesco.

Recensione “Lavorare con lentezza”

a cura di Vaniel Maestosi  (voto: 5)
Periferia di Bologna, anni '70. Sgualo e Pelo sono due ragazzi soli, come spesso è una periferia; sono annoiati, tristi? Forse inconsapevoli.
Improvvisamente il duplice incontro: prima il ladro-filosofo Marangon che li convince a rubare per lui; poi Radio Alice, l'emittente bolognese del movimento studentesco negli anni '76-'77.
Doppio incontro: due possibilità di vita, due scelte.
Sgualo e Pelo annullano la noia; il vivere abitudinario viene stravolto da una serie di avvenimenti. Contemporaneamente fanno nascere un tunnel sotterraneo attraverso i sessanta metri che lo conducono alla Cassa Generale di Risparmio, e soprattutto un'idea di libertà, o meglio d'espressione.
Ai due casualmente si aprono le porte di Radio Alice. Il fascino dell'anarchia li travolge e li rende anarchici.
Le convinzioni hanno senso solo quando te ne accorgi ma il risveglio "politico" dei due non sembra avere molta serenità e anzi...
Il Collettivo bolognese Wu Ming, autore della sceneggiatura, ha tentato di rubare all'epoca narrata quell'alone di fantasia e libertà, quel nostalgico bagliore di cosa sarebbe potuta essere e di cosa è stata Radio Alice.
Tra cronaca, storia e costume, Chiesa costruisce un percorso stimolante di codici espressivi e inserti satirici, di coraggio festoso senza equilibri.
Il film, teso tra l'ultra-sinistra e la microcriminalità, corre il solo rischio, forse volontario, di confondere le due cose.
Non a caso ogni personaggio naviga nell'ambiguità, trovandosi spesso ad errare senza chiarezza. Succede a Pelo, verso il finale, quando si chiede dove condurranno i tetti che l'hanno salvato dai carabinieri; o lo sguardo triste del Tenente Lippolis, “bruciato” da una soffiata sbagliata che lo ha portato ai margini. Ed anche la bellissima Marta, una sorta d'icona dell'incertezza, tra idealismo sfrenato e realtà cruda.
Intensa e dispersa la scena dove lei è sola, seduta su una panchina, lo sguardo a testa capovolta colpisce il vuoto. Attorno il silenzio e l'amara sensazione del continuo perdere qualcosa.
Come Radio Alice, grande, nuova e purtroppo anche inutile.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (127 Commenti, 70% gradimento) AlbRag Medaglia d'Argento Sabato 30 Gennaio 2016 ore 11:32
1
voto al film:   4,5

Girare un film su un tema interessante come le radio libere non equivale a produrre una storia totalmente fuori fuoco, senza nerbo. Una grande occasione persa.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (1 Commento, 0% gradimento) marcus14 Sabato 31 Ottobre 2015 ore 09:27
voto al film:   6

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) IlDivoGiulio Lunedì 22 Agosto 2011 ore 02:55
voto al film:   6,5

News sul film “Lavorare con lentezza”
Lavorare con lentezza Al via Ozu Film Festival Al via Ozu Film Festival  (13 Novembre 2013)
Lavorare con lentezza Su SKY arriva la fiction d'autore firmata Salvatores Su SKY arriva la fiction d'autore firmata Salvatores  (11 Giugno 2007)
Lavorare con lentezza Guido Chiesa girerà un film sulla strage di Nassiryia Guido Chiesa girerà un film sulla strage di Nassiryia  (12 Dicembre 2005)
Ultime Schede
Recensione Lavorare con lentezza Scheda: King Arthur - Il potere della spada  di G. Ritchie
Classe Z
Belli di papà
Io sono con te
Le Pere di Adamo
Lavorare con lentezza
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Lavorare con lentezza
Manuale di regia cinematografica  di G. Chiesa
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©