Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Cuore sacro

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film 5 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Cuore sacro
titolo originale Cuore sacro
nazione Italia
anno 2005
regia Ferzan Ozpetek
genere Drammatico
durata 90 min.
cast B. Bobulova (Irene) • A. Di Stefano (Giancarlo) • L. Gastoni (Eleonora) • M. Poggio (Padre Carras) • E. Blanc (Maria Clara)
sceneggiatura F. OzpetekG. Romoli
musiche A. Guerra
fotografia G. Corticelli
montaggio P. Marone
media voti redazione
Cuore sacro Trama del film
Irene Ravelli ha ereditato dal padre non solo il patrimonio, ma anche uno spiccato senso degli affari. Ottenuto il dissequestro dell'antico Palazzetto di famiglia, Irene scopre che una delle stanze, abitate un tempo dalla madre, è rimasta intatta come se la donna ci abitasse ancora. Il fantasma della madre e l'incontro con una straordinaria bambina, Benny, generano in Irene un conflitto che la porta ad un totale cambiamento.

Recensione “Cuore sacro”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 4,5)
Irene Ravelli ha ereditato dal padre, noto imprenditore immobiliare, non solo le sue aziende, ma anche il talento negli affari, che l’ha portata ad accrescere il patrimonio paterno, con l’aiuto della zia Eleonora, spesso usando logiche affaristiche prive di scrupoli.
Ottenuto il dissequestro dell’antico Palazzetto di famiglia su cui lei vorrebbe speculare, Irene scopre che la stanza della madre Adriana, morta in circostanze misteriose quando lei era ancora piccola, è rimasta dopo 30 anni intatta come se la donna ci abitasse ancora. Il fantasma rimosso della madre e l’incontro con Benny, una bambina imprevedibile e sorprendente, generano in Irene un conflitto che è alla base di un grande cambiamento. Comincia così la storia di un percorso di scoperta di sé per cambiare, che rischia di trasformarsi in un viaggio nell’altruismo e nel bene…
Un film sul sociale, ma non sociologico. Un film sul “sacro” che è in tutti noi, ma non religioso.
Un film sul conflitto all’interno del quale tutti noi viviamo oscillando tra ricchezza e povertà, materia e spirito, padre e madre.
Un invito ad iniziare un dialogo interiore con la parte “sacra” di noi stessi, che è amore e conoscenza del mondo al di fuori di sé.
“Cuore sacro” appare così un film che vuole essere tutto e il contrario di tutto, e perde perciò una sua identità precisa.
In molti momenti sembra che il gioco dei contrasti sopraffaccia anche la protagonista, un personaggio che ha il difetto di essere troppo passiva rispetto ai cambiamenti che accadono in lei: Irene subisce i propri traumi interiori accettandoli senza trasformarli in decisione, in azione.
Nella ricerca di una spiritualità equilibrata e personale, il personaggio interpretato da Sergio Castellitto nel bellissimo “L’ora di religione” aveva ben altro spessore e consistenza drammatica, pur muovendosi in una direzione del tutto opposta a quella di Irene.
Insomma, della pellicola di Ozpetek va salvata l’idea di base e soprattutto il tentativo di realizzarla; per il resto, si tratta di un film prevedibile, attento soprattutto a non scontentare nessuno, ma incapace di prendere una posizione decisa e coerente su cosa vuole comunicare.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (113 Commenti, 59% gradimento) kikujiro Medaglia d'Argento Sabato 8 Marzo 2014 ore 21:25
voto al film:   4,5

Medaglia d'Oro (274 Commenti, 64% gradimento) anzianzi Medaglia d'Oro Martedì 5 Giugno 2012 ore 21:48
voto al film:   5,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) martella Martedì 6 Marzo 2012 ore 14:54
voto al film:   5

Medaglia di Bronzo (76 Commenti, 30% gradimento) Pierrot Medaglia di Bronzo Giovedì 2 Febbraio 2012 ore 22:00
voto al film:   5

Medaglia d'Oro (313 Commenti, 59% gradimento) Pangur Medaglia d'Oro Sabato 23 Luglio 2011 ore 10:03
voto al film:   5

News sul film “Cuore sacro”
Cuore sacro Si è spento all'eta di 76 anni lo scenografo Andrea Crisanti Si è spento all'eta di 76 anni lo scenografo Andrea Crisanti  ( 8 Maggio 2012)
Cuore sacro Ozpetek al NapoliFilmFestival Ozpetek al NapoliFilmFestival  (19 Giugno 2007)
Cuore sacro Ferzan Ozpetek al cinema di Palombara Sabina Ferzan Ozpetek al cinema di Palombara Sabina  (23 Marzo 2007)
Cuore sacro Open Roads: New Italian Cinema 2006 Open Roads: New Italian Cinema 2006  (22 Maggio 2006)
Cuore sacro Favino e Accorsi nel nuovo Ozpetek Favino e Accorsi nel nuovo Ozpetek  (10 Aprile 2006)
Cuore sacro Candidature ai Nastri d'Argento 2006 Candidature ai Nastri d'Argento 2006  (14 Gennaio 2006)
Cuore sacro Al Medfilm Festival premiati 'Cuore Sacro' e 'Private' Al Medfilm Festival premiati 'Cuore Sacro' e 'Private'  (14 Novembre 2005)
Ultime Schede
Rosso Istanbul
Allacciate le cinture
Magnifica presenza
Mine vaganti
Un giorno perfetto
Saturno contro
Cuore sacro
La finestra di fronte
Le fate ignoranti
Harem suaré
Il Bagno Turco - Hamam
Mine Vaganti
Ottavo film per il regista turco-italiano
David di Donatello 2005
"Le conseguenze dell'amore", effetto David
1ª Rassegna Cinema del Silenzio
Riassunto dell'intera edizione
Ferzan Ozpetek
Leggi l'intervista a Ferzan Ozpetek per “Cuore sacro
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Collezione Ferzan Ozpetek
Ferzan Ozpetek. La leggerezza e la profondità  di G. Marcello
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©