Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Storia del Cinema - Industria Cinematografica Francese

Alice Guy-Blanchè Charles Pathè Lèon Gaumont
1896 - 1905
Se George Mèliès fu forse il più importante regista del cinema delle origini, altre due società che avrebbero dominato l'industria cinematografica nacquero poco dopo l'invenzione del cinema. Nel 1896, Charles Pathé, fondò la Pathé Frères, e si concentrò principalmente sulla produzione di film. Nel 1902 costruì un teatro di posa con le pareti di vetro e cominciò a vendere la sua cinepresa che divenne la più diffusa nel mondo fino alla fine degli anni dieci.
All'inizio la produzione di Pathé non era originale, poiché riprendeva le idee di Mèliès e di film americani e inglesi. Nel 1901 ad esempio, Fernando Zecca, regista più importante della società, girò "Ce quel'on voit de mon sixième" (Ciò che si vede dal mio appartamento al sesto piano), che comportava la visione degli oggetti attraverso telescopi e microscopi.
Nel 1904 e nel 1905, Pathé allargò la sua attività anche all'estero aprendo uffici di vendita a Londra, New York, Mosca, Berlino e San Pietroburgo. In pochi anni la Pathé Freres divenne la più grande società cinematografica nel mondo.
La sua principale rivale in Francia era una ditta più piccola fondata dall'inventore Lèon Gaumont che, come i Lumière, inizialmente si occupava di materiale fotografico. La società cominciò a produrre film nel 1897. Questi consistevano principalmente in 'attualità' riprese da Alice Guy-Blanchè, la prima donna regista.
L'impegno di Gaumont di film in questo periodo rimase limitato, dato che il suo principale interesse riguardava le innovazioni tecniche nel materiale fotografico.
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©