Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Storia del Cinema - Cinema Francese, Tedesco, Sovietico negli Anni '20

René Clair René Clair - Paris qui dort,1924 René Clair - Il viaggio immaginario,1926
1924 - 1928
Nonostante la concorrenza straniera, l'industria francese fu in grado di dare vita a una produzione varia.
Uno dei generi che, diversamente dagli altri Paesi, continuava ad avere successo in Francia era il serial.
Le grandi compagnie, come la Pathé e la Gaumont, avevano compreso che le produzioni in costume o gli adattamenti letterari potevano essere economicamente vantaggiosi solo se mostrati in differenti episodi, perchè in questo modo i frequentatori abituali delle sale cinematografiche sarebbero stati spinti a tornare per tutte le puntate.
Un genere minore fu il film fantastico, il cui maggior autore fu Renè Clair.
Il suo primo film, "Paris qui dort" (Parigi che dorme, 1924), narrava di un misterioso raggio che paralizza l'intera città.
"Le vojage imaginaire" (Il viaggio immaginario, 1926), sempre di Clair, il protagonista immagina di essere trasportato da una maga in un paese delle fate, creato con raffinati set dipinti.
Queste opere fantastiche si rifacevano alla tradizione popolare del primo cinema francese, utilizzando trucchi di ripresa e scenografie stilizzate tipiche di Velle e Mèliès.
Anche il genere comico continuò a essere popolare nella Francia del dopoguerra.
Fra le commedie importanti realizzate da Clair, "Un cappello di paglia di Firenze" (Un chapeau de paille d'Italie, 1928) gli conferì una fama internazionale che sarebbe ulteriormente cresciuta negli anni del sonoro.
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©