Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Storia del Cinema - Registrazione del Suono

Il dottor Jekyll - Rouben Mamoulian,1932[Manifesto] Il sergente York - Howard Hawks,1940[Manifesto] Mancia competente - Ernst Lubitsch,1932[Manifesto]
1932 - 1940
L’introduzione del sonoro e la Depressione cambiarono in modo significativo il modo in cui le sale presentavano i film.
La Depressione diede un taglio all’epoca dei cinema di lusso. Molte sale non potevano più permettersi maschere che accompagnavano gli spettatori ai loro posti. Alla ricerca di nuove entrate, gli esercenti iniziarono a vendere caramelle, pop-corn e bevande.
Visto che molti spettatori potevano spendere poco, in aggiunta ai consueti cortometraggi si inaugurò la consuetudine dei doppi e a volte tripli spettacoli: il secondo film era di solito un serie B a basso costo, ma dava allo spettatore l’idea di “due al prezzo di uno”.
Un altro trucco degli esercenti per attrarre gli spettatori erano i premi: un’estrazione di biglietti vincenti, oppure un cuscino ricordo insieme al biglietto.
Le iniziative più efficaci erano le “dish night”, in cui ogni biglietto dava diritto a una stoviglia di porcellana, che la sala aveva acquistato all’ingrosso: per completare un intero set di terraglie le famiglie dovevano tornare ogni settimana.
Durante la seconda guerra mondiale l’incremento del pubblico fece cadere in disuso alcuni di questi incentivi: la produzione di serie B perse importanza, ma il doppio spettacolo rimase, così come il blocco dei rinfreschi.
L’espansione dell’industria negli anni Venti aveva fatto nascere molte società di servizi tecnici e moltiplicato i reparti negli studios.
La rivoluzione del sonoro era stata il primo frutto della crescita tecnologica del settore. Attraverso gli sforzi degli studios, dei tecnici e di istituzioni di coordinamento come l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, la tecnica cinematografica divenne più versatile e sofisticata.
I metodi di registrazione del suono subirono un costante miglioramento. I primi microfoni non erano direzionali e coglievano rumori non voluti prodotti da troupe e macchinari, ma gradualmente furono sviluppati modelli che si potevano puntare verso la fonte sonora prescelta.
Le prime ingombranti aste da microfono vennero presto sostituite da “giraffe” più leggere e versatili.
Sul finire del 1932 i progressi nella registrazione di più piste audio consentivano di registrare separatamente musica, voci ed effetti che sarebbero poi stati mixati insieme su un’unica pista sonora.
Nello stesso anno fu inaugurata anche la soluzione di stampare numeri identici sui margini dei negativi dell’immagine e del sonoro, permettendo un’accurata sincronizzazione di inquadrature anche brevi.
Gli effetti di questi progressi furono presto apprezzabili: gli attori non erano più costretti a muoversi a passi felpati e a pronunciare le battute lentamente, e l’incedere lugubre di molti dei primi film parlati cedette il passo a un ritmo più vivace.
Questa nuova flessibilità è evidente nelle produzioni più disparate del 1932, da “Mancia competente” (Trouble in Paradise, di Ernst Lubitsch) a “Io sono un evaso” (I Am a Fuggitive from a Chain Gang, di Mervyn LeRoy) e “Il dottor Jekyll” (Dr.Jekyll and Mr.Hyde, di Rouben Mamoulian).
Mentre il primo cinema sonoro tendeva a evitare musica d’atmosfera non diegetica, la registrazione su piste multiple favorì l’introduzione di quella che si sarebbe chiamata colonna sonora.
Fu soprattutto Steiner a fissare le consuetudini musicali degli studios: la sua enfatica partitura per “King Kong” ebbe vasta influenza come uno dei primi esempi di “stile sinfonico”.
Steiner amava citare nelle sue partiture motivi riconoscibili per sottolineare il significato di una scena; come in “Il sergente York” (Sergeant York, di Howard Hawks, 1940), in cui “Give Me That Old Time Religion” diventa un tema associato alla fede religiosa dell’eroe.
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©