Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival Civita Cinema

Speciale:

Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Lo sguardo femminile sull'integralismo religioso al MIC
Dal 2 al 10 febbraio presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta Atto di fede, ritratti femminili sull’integralismo religioso. Una rassegna che approfondisce il tema dell’integralismo religioso in cui sarà presentato, in anteprima per Milano, “Uomini proibiti”, il primo film documentario che racconta l’attuale periodo storico della Chiesa, documentando i passaggi decisivi delle scelte sul celibato, sulla famiglia, sui figli illegittimi dei preti e sulle loro donne segrete, costrette a vivere fuori da qualsiasi logica della scala sociale. Venerdì 5 febbraio alle ore 17.15 la regista Angelita Fiore sarà presente in sala per un incontro con il pubblico.

Apre la rassegna “Lourdes” di Jessica Hausner, una storia di speranza dove la protagonista Christine, malata di sclerosi multipla, guarirà per miracolo. In calendario “Kreuzweg - Le stazioni della fede” di Dietrich Brüggemann, che ha vinto l’Orso d’argento per la miglior sceneggiatura e il premio della Giuria Ecumenica al festival di Berlino 2014: nel raccontare con grazia e rigore le difficoltà di una ragazzina in precario equilibrio fra problemi dell’adolescenza e una fede religiosa vissuta in modo fondamentalista, la pellicola stupisce, emoziona e commuove. Impossibile rimanere indifferenti davanti a una potenza narrativa ed estetica che costringe a riflettere come solo il miglior cinema sa fare. Non poteva mancare della trilogia di Ulrich Seidl, autore di un cinema rigoroso e spietato, spesso al limite dello scandalo, “Paradies: Glaube” dove Annamarie, si innamora del suo dio. In programma il film denuncia vincitore del Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2002, “Magdaleine”, che racconta la storia – vera - di quattro giovani donne vittime di un destino segnato dalle convenzioni sociali e morali che negano il rispetto, la Fede e la libertà. Infine, un altro ritratto da non perdere è quello diretto da Guillaime Nicloux, “La religiosa”, storia di una sedicenne costretta dai genitori a ritirarsi in convento che dovrà lottare per riconquistare la sua libertà.

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI
Biglietto d’ingresso intero: € 5,50
Biglietto ridotto: € 4,00
Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it









Flash non disponibile
Copyright 2018 ©