Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Gazzetta - Steven Seagal

Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
a cura di Glauco Almonte
Da qualche tempo la Gazzetta dello Sport ha deciso di puntare sul cinema: l'arte più popolare abbinata allo sport più popolare, un connubio che prende forma ogni settimana in edicola non attraverso uscite sporadiche, ma collane esaurienti. Dopo quelle su Alberto Sordi, l'accoppiata Bud SpencerTerence Hill e i film di guerra, è la volta dell'action movie con una collana interamente dedicata ad uno dei protagonisti degli anni '80 e '90: Steven Seagal.
L'importanza di Steven Seagal non è nella recitazione o nella qualità dei suoi film, per quanto diversi dei suoi primi film non siano affatto da buttare: nonostante questo aspetto si è trasformato in un'icona sia per le caratteristiche dei suoi personaggi, sia per gli aspetti sociali delle sue storie. Senza dimenticare che siamo nell'epoca dell'esplosione degli action movie basati sulle arti marziali, con protagonisti che vengono necessariamente dalle palestre invece che dalle scuole di cinema (Chuck Norris, Jean-Claude Van Damme). Proprio questa caratteristica porta Seagal alla ribalta dal giorno alla notte: fino ai 35 anni è una semplice guardia del corpo, quando all'improvviso è protagonista e collaboratore al soggetto del film “Nico”, diretto da quell'Andrew Davis che nei cinque anni successivi girerà film quali “Uccidete la colomba bianca” e “Il fuggitivo”); in meno di 5 anni è protagonista di altrettante pellicole, tutti successi commerciali e con critiche benevole. Sull'onda del successo fa il passo più lungo della gamba e si cimenta nella regia con “Sfida tra i ghiacci”, uno dei peggiori film degli anni '90, che gli vale il Razzie Award per la regia e stroncature unanimi. Torna quindi di fronte alla macchina da presa per recuperare, con “Trappola sulle Montagne Rocciose”, il personaggio e quindi il successo di “Trappola in alto mare” (il titolo originale è lo stesso, “Under Siege” 1 e 2), e su questa strada continua con prodotti pensati principalmente per il mercato Home Video e sporadicamente usciti in sala in Europa.
Il pubblico di tutti il mondo lo riscopre nel 2010 nel ruolo più inatteso: il duro poliziotto che va contro le regole per combattere il crimine lascia il posto a un cattivo tout-court in “Machete”, ma riconsegna Seagal alle cronache tanto che soltanto i contrasti con un produttore gli impediscono di far parte del cast de “I mercenari - The Expendables”, e tuttora si vocifera di un suo ingresso nella serie, che sta preparando il quarto capitolo.
Da giovedì 13 marzo fino a tutto ottobre saranno in edicola, uno a settimana, 33 film interpretati da Seagal: si comincia con “Nico”, per finire con 12 episodi della serie “True Justice”. Allegato a ogni DVD un booklet con curiosità e retroscena sul film; i primi tre film saranno disponibili anche in Blu-Ray. Link alla collana: goo.gl/GkDIZt.
Gazzetta Cinema: Steven Seagal
 » FOCUS
 » FILM E RECENSIONI
Machete | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Trappola sulle Montagne Rocciose | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Sfida tra i ghiacci | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Trappola in alto mare | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Duro da uccidere | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Programmato per uccidere  | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Nico | Gazzetta Cinema: Steven Seagal
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©