Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Pier Paolo Pasolini - PPP: Teorema di una vita

Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
a cura di Vaniel Maestosi
Sono passati trent’anni da quella lurida notte del 1 novembre 1975 che ha messo al centro della scena un assassinio dalle coincidenze impeccabili: quasi fosse già tutto scritto dentro un destino, dentro una “parabola esemplare”, la parabola di una morte teorizzata, profetizzata, preparata.
Lo choc di quel debole poetico corpo oltraggiato nella livida alba dell’Idroscalo di Ostia, si prolunga ancora sul presente, rendendo il poeta un mito violentemente significante.
Con una potenza reale Pasolini s’incastra nella cultura italiana del secolo, spesso morbida, flaccida, di servizio. Lui, poeta e uomo di coraggio e paure, citato fino alla saturazione, ma non sempre letto e compreso. Spesso ridicolizzato da proclami, accostamenti, sino alle moderne insinuazioni, perverso più di grande.
Mentre nello schermo di Pasolini è il dolore più profondo a filtrare le immagini, gli scritti, le opere. Quel dolore che diventa coscienza profonda di sé e degli altri, della cultura e della creazione artistica. Incompreso perché capace di comprendere.
La sua è stata un’opera-vita, una cometa dissolta ed esplosa in una cascata intermittente. Un simbolo moderno, nella disperata e incessante provocazione del tempo. Un volto e uno stile continuamente cambianti, adolescente e maestro, dalla campagna friulana al degrado degli anni Settanta in cui precipita il volto della giovinezza e subentrano i dubbi del pensatore.
Oggi avrebbe ottantatré anni e sarebbe ancora capace di divorare la vita, come egli stesso scriveva…“io divoro, divoro, divoro…come finirà non lo so”.
La coscienza del rischio e del pericolo che esso contiene, sorretto solo dalla forza della mente, sempre attiva e pronta alla denuncia, all’intuizione di un’epoca che falliva e miseramente gettava nel panico l’umanità, la vera spiritualità in pasto al capitalismo, alla capacità di annullare con un televisore identità e rispettive individualità. Persone come loghi, incontri come scambi. Futuri senza immagini.
Non per Pasolini. Lui capace di attraversare tutti i linguaggi, romanziere e poeta, saggista e regista, critico e filosofo e nel contempo abbattere le ore, l’impossibilità. Fare per non subire il tempo, svelare continuamente la scintilla dell’idea per non sentire l’aridità del reale. Le sue parole potrebbero ancora incidere sulla società contemporanea, ancora danzano con i preziosi furori e disagi della giovinezza di ognuno di noi…“Soltanto a vent’anni – scrive nel 1963 Pasolini a Elio Fiore - la disperazione è così mescolata con la felicità, il pudore con l’incontinenza”.
Ha ragione Benigni quando dice che oggi abbiamo bisogno di poesia, di poeti, di delicatezza, sicuramente avremmo bisogno di Pasolini, di un intellettuale senza difese, forte come sono i poeti, con l’autentica e tragica “passione” al di là dei confini della letteratura, dell’analisi e spesso di una realtà davvero castrante.
Pasolini sarà sempre un inimitabile maestro. Trasgressivo ma ossessionato dall’ordine e dalla tradizione, divoratore di vita ma divorato dalla sua durezza.
Come il titolo del suo ultimo, pubblicato postumo, romanzo “Petrolio”, intuizione-metafora capace di profetizzare la nostra attuale epoca di catrame, apparenza e dissolvenza immediata.
Lo ricordiamo adesso, nel profondo rispetto della sua sofferenza che non può passare invano come un semplice lampo. Il suo messaggio più puro era per il nostro “Presente”; per noi ha gridato “un miglior Futuro” prima, già da lunghi trent’anni, di volare via.
Restano, immortali al genere umano, le innumerevoli parole, “le sudate carte”, la vita e l’arte di un genio.
Pier Paolo Pasolini
 » PIER PAOLO PASOLINI
 » FOCUS
 » FILM E RECENSIONI
 » HOME VIDEO
Salò o le 120 giornate di Sodoma | Pier Paolo Pasolini
Il fiore delle Mille e una Notte | Pier Paolo Pasolini
I racconti di Canterbury | Pier Paolo Pasolini
Il Decameron | Pier Paolo Pasolini
Teorema | Pier Paolo Pasolini
Uccellacci e uccellini | Pier Paolo Pasolini
Il Vangelo secondo Matteo | Pier Paolo Pasolini
Mamma Roma | Pier Paolo Pasolini
 » LIBRI
Pier Paolo Pasolini. «Accattone» | Pier Paolo Pasolini
Schermi corsari. Pasolini in televisione | Pier Paolo Pasolini
Progetto Petrolio. Una giornata di studi sul romanzo incompiuto di Pier Paolo Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Petrolio | Pier Paolo Pasolini
Ragazzi di vita | Pier Paolo Pasolini
L'odore dell'India | Pier Paolo Pasolini
Alì dagli occhi azzurri | Pier Paolo Pasolini
Lettere luterane. Il progresso come falso progresso | Pier Paolo Pasolini
Sull'opera mancata di Pasolini. Un autore irrisolto e il suo laboratorio | Pier Paolo Pasolini
Modernizzazione senza sviluppo. Il capitalismo secondo Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Vita di Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Pasolini passione - Vita senza fine di un artista trasparente | Pier Paolo Pasolini
Il cinema di Pier Paolo Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Pasolini e la morte. Un giallo puramente intellettuale | Pier Paolo Pasolini
Un pomeriggio con Pasolini | Pier Paolo Pasolini
I teatri di Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Attraverso Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Pasolini. Uno gnostico innamorato della realtà | Pier Paolo Pasolini
La parola fuori di sé. Scritti su Pasolini | Pier Paolo Pasolini
Saggi sulla letteratura e sull'arte | Pier Paolo Pasolini
Il re dei giapponesi | Pier Paolo Pasolini
Poesia in forma di rosa | Pier Paolo Pasolini
Per il cinema | Pier Paolo Pasolini
Lettere (1955-1975). Con una cronologia della vita e delle opere | Pier Paolo Pasolini
Bestemmia (3-4) | Pier Paolo Pasolini
Bestemmia. Tutte le poesie (1-2) | Pier Paolo Pasolini
Antologia della lirica pascoliana | Pier Paolo Pasolini
Amado mio - Atti impuri | Pier Paolo Pasolini
Accattone-Mamma Roma-Ostia | Pier Paolo Pasolini
Petrolio | Pier Paolo Pasolini
Passione e ideologia | Pier Paolo Pasolini
Storie della città di Dio. Racconti e cronache romane (1950-1966) | Pier Paolo Pasolini
Descrizioni di descrizioni | Pier Paolo Pasolini
Romanzi e racconti. Vol. 2 | Pier Paolo Pasolini
Romanzi e racconti. Vol. 1 | Pier Paolo Pasolini
Poesie | Pier Paolo Pasolini
Il sogno di una cosa | Pier Paolo Pasolini
Empirismo eretico | Pier Paolo Pasolini
Una vita violenta | Pier Paolo Pasolini
Teatro | Pier Paolo Pasolini
La religione del mio tempo | Pier Paolo Pasolini
Un paese di temporale e di primule | Pier Paolo Pasolini
Trasumanar e organizzar | Pier Paolo Pasolini
La nuova gioventù. Poesie friulane 1941-1974 | Pier Paolo Pasolini
Tutte le poesie | Pier Paolo Pasolini
Le ceneri di Gramsci | Pier Paolo Pasolini
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©