Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Noise

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film VOTA Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Noise
titolo originale Noise
nazione U.S.A.
anno 2007
regia Martin SchmidtHenry Bean
genere Commedia
durata 92 min.
cast T. Robbins (David Owen) • B. Moynahan (Helen Owen) • W. Hurt (Sindaco Schneer) • M. Levieva (Ekaterina Filippovna) • G. Brennan (Chris Owen) • M. Ballesteros (Gruska) • W. Baldwin (Capo dello staff del Sindaco)
sceneggiatura H. Bean
musiche P. Johnston
fotografia A. Parekh
montaggio J. CarrM. Schmidt
uscita prevista

 non ancora disponibile 
media voti redazione
Noise Trama del film
David ama New York. Non potrebbe vivere da nessun altra parte. Da un po' di tempo, però, si trova a vivere una strana situazione: New York non gli piace più come una volta. Qualcosa lo tormenta ed è causa di notti insonni, angoscia, ansia e stress: il rumore che la città provoca in continuazione è diventato intollerabile. Per questo motivo decide di impegnarsi in una crociata contro i produttori di rumori molesti per poter ricominciare a vivere tranquillamente.

Recensione “Noise”

a cura di Glauco Almonte  (voto: 6)
E’ uno di quei rari casi nei quali l’umanità del critico ha la meglio sul super-io della professionalità e fa pensare, se non dire, più volte: “Che spettacolo! Che invidia!”. Tutto questo non per il film di Henry Bean (autore anche della sceneggiatura) e Martin Schmidt, presentato in anteprima durante la seconda edizione della Festa del Cinema di Roma, ma per il suo protagonista, David Owen.
E’ Tim Robbins il fortunato che, indossando i panni di questo nuovo supereroe, può lasciarsi andare ripetutamente al gesto che tanto gli verrà invidiato: sfasciare le macchine che disturbano con i loro antifurti.
L’idea di un giustiziere metropolitano, in azione a difesa dell’incolumità psichica dei cittadini, è vincente; fin dalle prime immagini, accompagnate da una musica avvolgente che si interrompe bruscamente per colpa dei rumori della strada, lo spettatore sente di appoggiare la crociata contro gli antifurti (senza nemmeno bisogno della dimostrazione della loro inutilità nella prevenzione del reato). David Owen è fondamentalmente un uomo che il suo equilibrio psichico l’ha già perso, ma c’è molta lucidità nella sua fissazione e la nobiltà dello scopo lo trasforma rapidamente da vandalo a Don Chisciotte a Paperinik (poche storie, dei tanti supereroi è quello a cui assomiglia di più). Il ‘correttore’ si inimica il sindaco della città, ma dalla sua ha l’opinione pubblica: la seconda parte perde di genialità per ricreare attorno a questo paladino della tranquillità un terreno nel quale possa verosimilmente trionfare.
Ma allo spettatore non importa più: ha ormai appagato la sua sete di vendetta contro i rumori metropolitani, le trattative con il sindaco, la raccolta firme per il referendum, i nuovi amori e il ricongiungimento dell’uomo ormai guarito con la moglie e la figlia non servono che a completare il lavoro già ampiamente svolto dallo spunto iniziale.
Non è un capolavoro, e di tutto ciò che è ‘cinema’ a fine film non resta nulla: ma che soddisfazione, assistervi.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Il film non è stato ancora commentato.
News sul film “Noise”
Noise Festa del Cinema: applausi per Noise Festa del Cinema: applausi per "Noise"  (22 Ottobre 2007)
Ultime Schede
Noise
Festival di Roma 2007
Festa di Roma, dal 18 al 27 ottobre 2007
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©