Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Al di là delle montagne (2015)

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 2 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Al di là delle montagne
titolo originale Shan He Gu Ren
nazione Cina / Francia / Giappone
anno 2015
regia Zhangke Jia
genere Drammatico / Sentimentale
durata 131 min.
cast Z. Tao (Shen Tao) • Y. Zhang (Zhang Jinsheng) • J. Liang (Liangzi) • Z. Dong (Dollar) • S. Chang (Mia)
sceneggiatura Z. Jia
musiche Y. Hanno
fotografia N. Yu
montaggio M. Laclau
uscita nelle sale 5 Maggio 2016
media voti redazione
Al di là delle montagne Trama del film
Tao, una giovane donna, è indecisa tra due corteggiatori: sceglierà il proprietario di una stazione di servizio lasciando l'altro pretendente nella disperazione. Da questo momento seguiamo la sua vita in due salti temporali della durata di quindici anni ciascuno.
Scheda a cura di Rosario Sparti










Contraltare di “Platform”, il nuovo film di Zhang-Ke è il racconto in tre atti della mutazione progressiva del suo paese: una Cina in trasformazione, che perde la propria identità inseguendo i versi di “Go West”. Ma la forza di quest’apologo, ricco di momenti intensi, è sminuita dal tono indeciso della narrazione, ora satirico ora melodrammatico, che trova nella conclusione futuristica il suo maggior punto debole. Ottima Zhao Tao, come sempre.
REGIA - IMPEGNO - POETICITÀ
SCENEGGIATURA
---
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Oro (253 Commenti, 70% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Martedì 24 Maggio 2016 ore 16:35
voto al film:   7,5

La Cina alle prese con le profonde trasformazioni che l’hanno condotta, nel volgere di pochi decenni, a diventare una delle più importanti potenze economiche mondiali, deve però fare i conti da un lato con la progressiva occidentalizzazione dei suoi usi e costumi e dall’altro con la perdita irreversibile della sua essenza più autentica. Film di ampio respiro sulla solitudine e l’isolamento, sulla perdita d’identità dell’individuo. Sola rimane Tao, senza Liangzi che la amava, senza Zhang dopo il divorzio e senza il figlio “Dollar”. Ma solo è anche Dollar che col padre non ha nemmeno la lingua in comune, solo è Zhang in Australia. Il film è diviso in tre momenti storico temporali; il 1999 (la speranza), il 2014 (la disillusione) e il 2025(la rimozione del passato) e si apre con un brano musicale che lascia presagire grandi cose , lo stessa usato nella chiusa finale, memorabile, in cui Tao, anziana ormai, balla da sola.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Oro (679 Commenti, 67% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Sabato 7 Maggio 2016 ore 11:03
voto al film:   7,5

Ultime Schede
Recensione Al di là delle montagne Scheda: Alps  di Y. Lanthimos
Al di là delle montagne
Shan He Gu Ren


1 
Captain America: Civil War
€ 2.300.359
€ 9.455.913 in 2 sett.
2 
Money Monster
€ 1.075.204
€ 1.075.204 in 4 gg.
3 
The Boy
€ 1.049.432
€ 1.049.432 in 4 gg.
4 
Tini - La nuova vita di Violetta
€ 809.429
€ 809.429 in 4 gg.
5 
Il regno di Wuba
€ 369.948
€ 369.948 in 4 gg.
6 
Robinson Crusoe
€ 311.397
€ 710.047 in 2 sett.
7 
Il libro della giungla
€ 235.725
€ 10.173.781 in 5 sett.
8 
The Dressmaker - Il diavolo è tornato
€ 200.019
€ 1.608.945 in 3 sett.
9 
Un poliziotto ancora in prova
€ 123.375
€ 123.375 in 4 gg.
10 
Al di là delle montagne
€ 110.631
€ 240.933 in 2 sett.
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©