Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Jimmy della collina

Scrivi un Commento COMMENTA Vota il film VOTA Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Jimmy della collina
titolo originale Jimmy della collina
nazione Italia
anno 2006
regia Enrico Pau
genere Drammatico
durata 86 min.
cast N. Adamo (Jimmy) • V. Carnelutti (Claudia) • F. OrigoM. MeccaG. CantarellaF. CartaG. Carroni
sceneggiatura E. PauA. Iaccarino
fotografia G. Bianchi
montaggio J. Nakajima
uscita nelle sale 24 Aprile 2008
media voti redazione
Jimmy della collina Trama del film
Tratto dal romanzo omonimo di Massimo Carlotto. Jimmy ha quasi diciotto anni e non ha ancora ben chiaro come sarà il suo futuro. Nato in una famiglia di operai, è cresciuto nella cittadina industriale di Sarroch, in Sardegna, ma non è certo un lavoro in fabbrica quello che vuole dalla vita. A causa del suo temperamento ribelle finisce in un carcere minorile dove è costretto ad affrontare angosce e violenze, ma dove, nel corso di una lunga notte, cercherà riscatto tentando allo stesso tempo di sfuggire alla propria tendenza verso l'autodistruzione.

Recensione “Jimmy della collina ”

a cura di Riccardo Rizzo  (voto: 6)
Una storia come tante altre, quella di Jimmy, incastrata nell’amara realtà di una Sardegna aspra e difficile, come la solitudine di un ragazzo che si guarda nello specchio e contempla un vuoto incolmabile.
Silenziosamente, osserviamo lo stanco trascinarsi dei giorni di una persona che potrebbe essere chiunque, dal nostro vicino di casa a un amico: l’infelicità di vivere riempie ormai costantemente il panorama del cinema di oggi, riflettendo una delusione che, chi più chi meno, pervade tutti noi in questa triste contemporaneità. Questo nuovo realismo italiano lascia da parte qualsiasi intenzione di drammatizzazione, inseguendo il solo scopo di mostrare una società semplicemente brutta, che non offre né ideali né speranze.
In questo caso c’è da notare come addirittura non ci sia da parte del regista la volontà di indagare, sociologicamente o psicologicamente, il contesto in cui prende forma il dramma di Jimmy: la sua ribellione e le sue utopie non vengono spiegate o analizzate, bensì evocate. L’austera disperazione del protagonista si evince da ciò che lo circonda, si intuisce guardando le immagini di una triste fabbrica dove il padre vorrebbe che lavorasse o la desolazione del carcere, dove finisce per aver tentato una rapina balorda. La scelta di Pau, che punta a un linguaggio scarno e non mediato, alla fine risulta però sbagliata, perché lentamente si perde l’interesse verso il protagonista e ci si allontana da lui, lasciandolo “solo” in una narrazione che diventa sempre più cronaca. Manca volutamente il colpo ad effetto, ma purtroppo anche uno spunto di riflessione importante o un dialogo ben costruito: i due attori - Nicola Adamo e Valentina Carnelutti - sono bravi, ma non riescono a rendere accattivante una sceneggiatura che pur non scadendo nel superficiale, con temibili derive moralizzanti o buoniste, è decisamente troppo fredda e quasi noiosa.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Il film non è stato ancora commentato.
News sul film “Jimmy della collina ”
Jimmy della collina  'Italia 2000: La meglio gioventù' a Milano 'Italia 2000: La meglio gioventù' a Milano  (24 Marzo 2010)
Jimmy della collina  Film Kairòs produce L'Accabadora di Pau Film Kairòs produce "L'Accabadora" di Pau  (29 Ottobre 2009)
Jimmy della collina  In sala Jimmy della collina In sala Jimmy della collina  (24 Aprile 2008)
Jimmy della collina  Jimmy della collina al 'Bergamo Film Meeting' "Jimmy della collina" al 'Bergamo Film Meeting'  (11 Marzo 2008)
Ultime Schede
Recensione Jimmy della collina Scheda: King Arthur - Il potere della spada  di G. Ritchie
L'accabadora
Jimmy della collina
Festival di Locarno 2006
Pardo d'Oro a "Das Fraulein" di Andrea Staka
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©