Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Jules e Jim

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 19 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Jules e Jim
titolo originale Jules et Jim
nazione Francia
anno 1962
regia Francois Truffaut
genere Drammatico
durata 100 min.
cast J. Moreau (Catherine) • O. Werner (Jules) • H. Serre (Jim)
sceneggiatura F. TruffautJ. Gruault
musiche G. Delerue
fotografia R. Coutard
montaggio C. Bouché
media voti redazione
Jules e Jim Trama del film
Il rapporto di profondo affetto che lega due amici, il francese Jim e l'austriaco Jules, viene bruscamente sconvolto dal folgorante incontro con Catherine, la donna della quale entrambi si innamorano. Ciò nonostante, né la comune passione né lo scoppio della Grande Guerra - che li vede su fronti contrapposti - riusciranno a dividerli...

Recensione “Jules e Jim”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 8,5)
"La Musa infedele e ostinata."

La scrittura è come l’atto sessuale, si parla dell’inchiostro come sangue che scorre. Le lettere sono una manifestazione (comunicazione) di desiderio.
Francois Truffaut del resto ha sempre riconosciuto la "fisicità" dello scrivere, e del fare un film; la "camera emozionale" della Nouvelle Vague sprofonda in ciò che racconta. "Jules e Jim" non parla solamente di una storia d’amore, ma fa dell’amore l’assoluto di un’esistenza, un modo di parlare, di muoversi, di scegliere.
Un montaggio serrato di immagini statiche, uno stop improvviso alla fluidità della storia e della vita dei protagonisti. I frame ritornano sempre in relazione a una possibile "svolta", come uno spazio bianco tra i paragrafi della pagina scritta; nel raccontare la passione, aspirando a confondersi con essa, "Jules e Jim" è un tortuoso meccanismo di desiderio. Una provocazione al socialmente concesso, una sorta di teorema che sta alla base di tutto il film, è l’apparenza che fa la differenza tra l’essere accettati o respinti oltre la concettuale funzionalità degli eventi.
"Jules e Jim" porta con sé la magica alchimia di una donna totalmente libera e spontanea, che fa dell’anarchia amorosa il principio ispiratore di una vita sensuale e insieme infantile. Ma le religioni del cuore sono l’inevitabile premessa del lento rituale (funebre) che trasforma i corpi in cenere. Paradossalmente, come a prendere respiro dopo la sofferenza.
Truffaut comprime il tempo, lo dilata; il cinema ne esce contagiato fino a diventare eterno.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (170 Commenti, 75% gradimento) Bardamu1991 Medaglia d'Argento Domenica 29 Gennaio 2017 ore 02:05
voto al film:   8

Medaglia di Bronzo (50 Commenti, 79% gradimento) barney Medaglia di Bronzo Mercoledì 2 Dicembre 2015 ore 12:56
voto al film:   8,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Marcolino93 Lunedì 27 Aprile 2015 ore 10:56
voto al film:   8

Utente di Base (6 Commenti, 100% gradimento) andre92 Giovedì 12 Febbraio 2015 ore 16:59
voto al film:   9,5

Utente di Base (9 Commenti, 44% gradimento) Nenne Venerdì 7 Dicembre 2012 ore 23:07
3
voto al film:   9

Al contrario di come succede usualmente una volta che si ha letto il libro questo film diventa ancor più meraviglioso. Truffaut ha saputo estrapolare i giusti elementi per dare una giusta resa psicologica dei personaggi e la voce narrante non potrebbe essere più perfetta.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) zucca Domenica 14 Ottobre 2012 ore 16:58
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Yasminrahimi Domenica 14 Ottobre 2012 ore 16:44
voto al film:   9

Utente di Base (3 Commenti, 0% gradimento) JohannesBorgen Lunedì 12 Marzo 2012 ore 00:08
voto al film:   9

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) vincent Martedì 28 Febbraio 2012 ore 16:36
voto al film:   9

Utente di Base (7 Commenti, 85% gradimento) angelonero Giovedì 9 Febbraio 2012 ore 19:28
voto al film:   7,5

News sul film “Jules e Jim”
Jules e Jim Trenta film di Truffaut in 35mm al Palazzo delle Esposizioni Trenta film di Truffaut in 35mm al Palazzo delle Esposizioni  ( 3 Dicembre 2014)
Jules e Jim Cofanetto speciale per i 50 anni di Jules et Jim Cofanetto speciale per i 50 anni di "Jules et Jim"  (16 Novembre 2012)
Jules e Jim Mazzacurati, Cotroneo e Bigazzi ospiti del gran finale del Porretta Festival Mazzacurati, Cotroneo e Bigazzi ospiti del gran finale del Porretta Festival  ( 1 Marzo 2012)
Jules e Jim Solo un bacio, per favore: rassegna di film romantici all'Alphaville Solo un bacio, per favore: rassegna di film romantici all'Alphaville  ( 4 Febbraio 2011)
Ultime Schede
Finalmente domenica!
La signora della porta accanto
L'ultimo metrò
L'amore fugge
La camera verde
L'uomo che amava le donne
Gli anni in tasca
Adele H., una storia d'amore
Effetto Notte
Mica scema la ragazza!
Le due inglesi
Il ragazzo selvaggio
Non drammatizziamo ... è solo questione di corna!
La mia droga si chiama Julie
Baci rubati
Fahrenheit 451
Jules e Jim
I quattrocento colpi
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Jules e Jim (Edizione 50° anniversario)
Le grand noir (eBook)  di M. Marchesini
François Truffaut  di P. Duncan, R. Ingram
Vivement Truffaut!  di U. Casiraghi
I due magnifici insolenti  di C. Nutrito
Jules e Jim  di L. Zecchi
François Truffaut - L'uomo più felice del mondo  di F. Truffaut
Effetto notte. Le metafore del cinema  di G. Frezza
François Truffaut. Professione Cinema. Interviste inedite  di A. Tassone
Carta pellicola. Scrittori e scritture nel cinema di François Truffaut  di E. Alberione, M. Marchelli, G. Olla, R. Salvatore
François Truffaut. La biografia  di A. de Baecque, S. Toubiana
La Nouvelle Vague. Chabrol, Godard, Resnais, Rivette, Rohmer, Truffaut  di L. Pieri
Tutto il cinema di Truffaut  di P. Malanga
Tutte le interviste di François Truffaut sul cinema  di A. Gillain
Truffaut. Il piacere della finzione  di G. Tinazzi
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©