Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Come il vento

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 1 VOTO Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Come il vento
titolo originale Come il vento
nazione Italia
anno 2013
regia Marco Simon Puccioni
genere Drammatico
durata 110 min.
cast V. Golino (Armida Miserere) • F. Timi (Umberto Mormile) • V. Bramati (Maurizio) • F. Scianna (Riccardo) • C. Caselli (Rita) • M. Mazzarella (Stefano) • S. Simeoli (Antonio) • R. Pianeta (Cristina) • E. Silvestrin (Comandante Lodi)
sceneggiatura M. PuccioniN. LusuardiH. Schleef
musiche S. Umebayashi
fotografia G. Gossi
montaggio R. MissiroliC. Maximoff
uscita nelle sale 28 Novembre 2013
media voti redazione
Come il vento Trama del film
Sul luogo di lavoro, un carcere dove entrambi lavorano come agenti, Armida incontra Umberto e subito tra i due nasce l'amore. La loro relazione è interrotta solo dall'omicidio dell'uomo, colpevole di non essersi fatto corrompere. Armida continua così la sua vita, diventando direttore del carcere di Pianosa. Il destino non le risparmia, però, altre delusioni.
Scheda a cura di Glauco Almonte










Una prima parte esageratamente carica obbliga lo spettatore a uno sforzo per entrare nel ritmo di un film che, dato sfogo al dramma iniziale, si districa bene in un racconto troppo legato a singoli aneddoti, come la maggior parte delle trasposizioni di storie vere. Puccioni, al suo secondo film, fa sentire la sua presenza anche quando sarebbe meglio fare un passo indietro, ma gestisce bene il cast a disposizione.
FOTOGRAFIA - SCENOGRAFIA
REGIA - SCENEGGIATURA - RITMO - TENSIONE
MUSICHE
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Oro (257 Commenti, 70% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Venerdì 18 Aprile 2014 ore 13:21
voto al film:   6

Le vicissitudini di Armida Miserere, direttrice di carcere inflessibile molto dedita al proprio lavoro, la sua vita infelice legata a un grave evento luttuoso (l'assassinio del compagno) vengono tratteggiate con impegno dal giovane regista che adopera uno stile asciutto e sobrio, con dialoghi ridotti all'essenziale. Però il risultato non va al di là di quello che a ragione si potrebbe definire un buon sceneggiato televisivo. Non certo per colpa dei bravi Golino/Timi...Storia vera, onesta, con interessanti spunti. Manca in verità quel qualcosa in grado di conferire maggior rilievo alla narrazione.
Ti è piaciuto il commento?  
News sul film “Come il vento”
Come il vento Successo del Focus Italy dello Shanghai International Film Festival Successo del Focus Italy dello Shanghai International Film Festival  (23 Giugno 2014)
Come il vento Annunciate le cinquine dei Nastri d'Argento 2014 Annunciate le cinquine dei Nastri d'Argento 2014  (29 Maggio 2014)
Come il vento Rassegna monografica su Ozpetek al Festival del Cinema di Porretta Terme Rassegna monografica su Ozpetek al Festival del Cinema di Porretta Terme  ( 4 Aprile 2014)
Come il vento Liliana Cavani a Cinema al MaXXI Liliana Cavani a Cinema al MaXXI  (12 Febbraio 2014)
Come il vento Al via la prima produzione internazionale di Ambi Pictures Al via la prima produzione internazionale di Ambi Pictures  (16 Gennaio 2014)
Ultime Schede
Recensione Come il vento Scheda: Alps  di Y. Lanthimos
Come il vento
Riparo
Festival di Roma 2013
Festival Internazionale del Film, dall'8 al 17 novembre
COMPRA
IL BLU-RAY
Compra il bluray Come il vento
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©