Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Ma loute

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 1 VOTO Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Ma loute
titolo originale Ma loute
nazione Francia
anno 2016
regia Bruno Dumont
genere Commedia
durata 122 min.
cast F. Luchini (André Van Peteghem) • J. Binoche (Aude Van Peteghem) • V. Bruni Tedeschi (Isabelle Van Peteghem) • B. Lavieville (Ma Loute Brufort) • J. Vincent (Christian Van Peteghem) • D. Desprès (Alfred Machin) • R. (Billie Van Peteghem) • L. Dupré (Nadège) • C. Rigaux (Malfoy)
sceneggiatura B. Dumont
fotografia G. Deffontaines
montaggio B. Belkhiri
uscita nelle sale 25 Agosto 2016
media voti redazione
Ma loute Trama del film
Estate 1910. Molti turisti scompaiono misteriosamente sulla costa del Canale della Manica. Una coppia di ispettori è inviata a indagare scontrandosi con la strana atmosfera del luogo, divisa tra un clan di pescatori minacciosi e una corrotta famiglia borghese che trascorre le sue estati in una villa.
Scheda a cura di Rosario Sparti










Nonostante l’umorismo, Dumont non è cambiato: è il solito entomologo in grado di indagare con distacco gli abissi dell’esistenza umana, colta nella lotta tra istinti primordiali e ricerca della grazia. E se la via del bozzetto grottesco non è sempre vincente, all’interno di questo derisorio apologo sui nostri limiti pulsa il racconto disperato di un sincero bisogno d’affetto: perché la storia d’amore tra i figli incompresi di questi folli genitori è il vero cuore del film.
REGIA - ORIGINALITÀ - HUMOUR
SCENEGGIATURA - RITMO
---
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Oro (679 Commenti, 67% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Domenica 30 Ottobre 2016 ore 22:47
voto al film:   6,5

L'eccesso di grottesco può provocare una fastidiosa indigestione. Peccato, perché le idee erano tante e buone. Un po' di misura avrebbe giovato al film...
Ti è piaciuto il commento?  
Ultime Schede
Recensione Ma loute Scheda: Alps  di Y. Lanthimos
Ma loute
Camille Claudel, 1915
Flandres
L'età inquieta
Festival di Cannes 2016
69ª Edizione
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©