Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: The Neon Demon

Leggi i commenti 3 COMMENTI Vota il film 4 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
The Neon Demon
titolo originale The Neon Demon
nazione Danimarca
anno 2016
regia Nicolas Winding Refn
genere Horror / Thriller
durata 110 min.
cast E. Fanning (Jesse) • K. Reeves (Hank) • C. Hendricks (Jan) • J. Malone (Ruby) • A. Lee (Sarah) • B. Heathcote (Gigi) • A. Nivola (Fashion Designer)
sceneggiatura N. Winding RefnM. LawsP. Stenham
musiche C. Martinez
fotografia N. Braier
montaggio M. Newman
uscita nelle sale 8 Giugno 2016
media voti redazione
The Neon Demon Trama del film
Jesse, un'aspirante modella, si trasferisce a Los Angeles. Qui cade nelle mani di un gruppo di donne ossessionate dalla bellezza, disponbili a qualsiasi cosa pur di prendersi anche la sua avvenenza.
Scheda a cura di Rosario Sparti










Se da un lato Refn continua a perseguire la sua idea di cinema radicale e estetizzante che ha trovato in “Only God Forgives” il suo punto di non ritorno, dall’altro decide di prendersi meno sul serio, realizzando un horror con tutti i crismi del B- Movie eccessivo e grottesco. E come tale va visto per essere apprezzato, mettendo da parte i facili simbolismi sulla cannibalizzazione dello sguardo e l’attrazione vampiresca per la bellezza.
REGIA - MUSICHE - FOTOGRAFIA
ORIGINALITÀ
SCENEGGIATURA
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) domimp Lunedì 19 Giugno 2017 ore 22:26
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (682 Commenti, 68% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Domenica 12 Giugno 2016 ore 22:58
1
voto al film:   5

Qualcuno fermi Refn. A un regista del suo talento non dovrebbe essere permesso fare film così imbarazzanti: The neon demon è pretenzioso, banale nelle tematiche e nelle metafore ossessive, ridicolo e kitsch nella parte finale, vacuamente citazionista, superficiale e privo di anima come il mondo che prova invano a descrivere. Di buono c'è la fotografia e la bellezza della protagonista, poco altro, come ha riconosciuto ipervoice.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Oro (208 Commenti, 75% gradimento) ipervoice Medaglia d'Oro Venerdì 10 Giugno 2016 ore 11:00
1 1
voto al film:   4,5

C'è un po' di tutto, ma per prima cosa molta noia, in questo (sin troppo) ambizioso film di Refn. Il risultato finale è un esperimento malriuscito ispirato al cinema di Lynch, Kubrick, Cronenberg e Korine (Springbreakers). La fotografia e le musiche non sono male ma la sceneggiatura è scarsa e i (pochi) dialoghi raramente efficaci. Si salva la buona interpretazione di Elle Fanning, perfetta nella parte, e poco altro.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Argento (172 Commenti, 74% gradimento) Bardamu1991 Medaglia d'Argento Venerdì 10 Giugno 2016 ore 01:49
1
voto al film:   6,5

La bellezza esteriore è l’unica cosa che conta?
Non è solo la domanda essenziale di questo film, nel quale la risposta è affermativa; è il quesito che lo spettatore legittimamente dovrebbe porsi provando a inquadrare la stessa pellicola di Refn, trionfo del glamour: gioiellino formale per colori, fotografia, regia e passaggi sonori (nella prima ora ci sono sequenze notevoli, una più di altre, con shibari e lisergica club music), rimandi neanche troppo velati a Lynch e a Kubrick, ma vuotezza e (voluta?) stravaganza nei contenuti.
Esagerati i fischi di Cannes, ma i lavori di Refn continuano a impressionare senza rapire fino a un totale innamoramento. Proprio come quei corpi perfetti, solenni, freddamente esposti e contemplati nel film.
Ti è piaciuto il commento?  
Ultime Schede
The Neon Demon
Solo Dio Perdona
Drive
Bronson
Festival di Cannes 2016
69ª Edizione
La vendetta degli anti-eroi  di S. Giorgi, F. Zanello
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©