Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Civiltà perduta

Leggi i commenti 1 COMMENTO Vota il film 1 VOTO Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Civiltà perduta
titolo originale The Lost City of Z
nazione U.S.A.
anno 2016
regia James Gray
genere Azione
durata 141 min.
cast C. Hunnam (Percy Fawcett) • R. Pattinson (Henry Costin) • S. Miller (Nina Fawcett) • T. Holland (Jack Fawcett) • E. Ashley (Arthur Manley) • A. MacFadyen (James Murray) • I. McDiarmid (Sir George Goldie)
sceneggiatura J. Gray
musiche C. Spelman
fotografia D. Khondji
montaggio J. AxelradL. Haugen
uscita nelle sale 28 Giugno 2017
media voti redazione
Civiltà perduta Trama del film
Negli anni venti l'esploratore britannico Percy Fawcett si ritrova ad affrontare molti pericoli mentre è alla ricerca della leggendaria città di Z, nello stato di Mato Grosso, Brasile.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (172 Commenti, 74% gradimento) Bardamu1991 Medaglia d'Argento Lunedì 19 Giugno 2017 ore 00:12
voto al film:   6,5

Convince poco, ma senza annoiare, il colossale The Lost City of Z, di James Gray. È la lunga epopea di un militare irlandese, che diventa esploratore e più volte si dirige nel profondo della giungla amazzonica al confine tra Brasile e Bolivia, inizialmente per mappare il territorio, in seguito per fare luce su un’antichissima civiltà perduta sviluppatasi in quelle terre remote; una civiltà chiamata astrattamente Z, perché “è l’ultimo tassello mancante dell’umanità”. Il film di Gray, che scorre nell’arco di un ventennio e in cui c’è spazio anche per il primo conflitto mondiale, si degusta come un pomposo romanzo ottocentesco, infinito, ma manca della potenza visiva e narrativa di un’altra pellicola recente che, ugualmente, racconta di viaggi esplorativi nella foresta amazzonica: El abrazo de la serpiente di Ciro Guerra, un bianco e nero che si scompone in più piani temporali, è semplicemente grande e inarrivabile cinema.
Ti è piaciuto il commento?  
Ultime Schede
Civiltà perduta
C'era una volta a New York
Two Lovers
I padroni della notte
The yards
Little Odissea
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©