Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Dracula di Bram Stoker (1992)

Leggi i commenti 8 COMMENTI Vota il film 35 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Dracula di Bram Stoker
titolo originale Dracula
nazione U.S.A.
anno 1992
regia Francis Ford Coppola
genere Drammatico
durata 123 min.
cast G. Oldman (Conte Dracula) • W. Ryder (Mina Murray/Elisabeta) • A. Hopkins (Professor Abraham Van Helsing) • K. Reeves (Jonathan Harker) • C. Elwes (Lord Arthur Holmwood) • M. Bellucci (Sposa di Dracula)
sceneggiatura J. Hart
musiche W. Kilar
fotografia M. Ballhaus
montaggio A. GoursaudG. ScantleburyN. Smith
media voti redazione
Dracula di Bram Stoker Trama del film
Per la falsa notizia della sconfitta e morte sul campo di Vlad III, la moglie Elisabetta si suicida lanciandosi dall'alto di una roccia. Il condottiero, folle d'ira e di dolore, giura vendetta contro l'Onnipotente, resta "non morto per sempre", ambizioso di potere, assetato del sangue di cui si nutre, lussurioso e ancora vivo, nella secolare leggenda di Dracula...

Recensione “Dracula di Bram Stoker”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 8)
"L'amore impossibile per il maledetto."

Le luci della ribalta si accendono sul vampiro, proteggendolo, al contempo, dalla realtà, ed egli, creatura esibizionista, può finalmente prendersi la sua rivincita sul mondo dei vivi.
Francis Coppola compie il suo rito: la 'vampirizzazione' della Storia dello Spettacolo. Un rito che lo esalta, e lo condiziona al tempo stesso. Tutto si organizza attorno al principio della Rappresentazione, dove Coppola ci ripete che la nostra epoca, proprio come il cinema del quale egli si serve, rischia ad ogni istante di svuotarsi in una pura, brillantissima rappresentazione di sé stessa (scetticismo dietro ogni geniale diavoleria).
Grandiosa: la vampirizzazione di Coppola non poteva essere diversa. Il regista parte dalle origini nel XV secolo, quando il conte Dracula perde la moglie suicida e viene condannato (nella sua disperazione e ribellione) alla condizione del Nosferatu, del 'non-morto' (per sempre), fino al finale con l'inseguimento, la distruzione (liberazione) del Vampiro nel castello in Transilvania. Il suo Dracula si riappropria, in una sorta di convulso post-modernismo (cantastorie gotico), di tutto quanto c'è da 'incarnare' da coloro che lo hanno preceduto. Ecco allora i riflessi psicanalitici che esaltano il tema: la sublimazione della passione del Vampiro, la lotta tra le tenebre e la luce, le tensioni tra sessualità e morte, il simbolismo del sangue. Un Dracula che si esercita sull’essenza del terrore (derive della coscienza), appagato dal girare stesso: la figure del crudele e sanguinario gentiluomo e della bella donna dal bacio 'predestinato' entrano a far parte della cultura. Il mostro si confonde con l’evento spettacolare, ed il vampiro 'conquista' l’incauto spettatore in un abbraccio fatale.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (106 Commenti, 59% gradimento) cartillo Medaglia d'Argento Lunedì 20 Marzo 2017 ore 09:13
voto al film:   6

Utente di Base (16 Commenti, 66% gradimento) Maverick Lunedì 27 Febbraio 2017 ore 09:06
voto al film:   7,5

Utente di Base (3 Commenti, 0% gradimento) Amarantolo Lunedì 14 Marzo 2016 ore 04:08
voto al film:   7,5

Medaglia d'Argento (128 Commenti, 70% gradimento) AlbRag Medaglia d'Argento Venerdì 6 Novembre 2015 ore 17:11
voto al film:   7,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Stronzo91 Martedì 25 Novembre 2014 ore 22:32
voto al film:   7,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) charlie91 Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 15:09
voto al film:   7

Utente di Base (6 Commenti, 66% gradimento) Zeppa Lunedì 11 Agosto 2014 ore 10:53
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Marcolino93 Martedì 17 Dicembre 2013 ore 22:10
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (280 Commenti, 48% gradimento) Diegen78 Medaglia d'Oro Sabato 30 Novembre 2013 ore 19:42
voto al film:   7,5

Utente di Base (4 Commenti, 50% gradimento) cloudsx Sabato 9 Novembre 2013 ore 19:01
2
voto al film:   8,5

Una storia d'amore prima di tutto.. Frasi eterne dette dal signore dell'oscurità e una fotografia molto bella.. alcune parti riportar il film a livello di blockbuster ma dentro ce molto di piu' da vedere assolutamente
Ti è piaciuto il commento?  
News sul film “Dracula di Bram Stoker”
Dracula di Bram Stoker Topolino: omaggio a fumetti per il Dracula di Bram Stoker Topolino: omaggio a fumetti per il Dracula di Bram Stoker  ( 4 Maggio 2012)
Ultime Schede
Segreti di famiglia
Un'altra giovinezza
L'uomo della pioggia
Dracula di Bram Stoker
Il Padrino - parte III
Peggy Sue si è sposata
Cotton Club
Rusty il selvaggio
Apocalypse Now
Il Padrino - parte II
La conversazione
Il Padrino
Francis Ford Coppola
Segreti... di un'altra giovinezza
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Dracula di Bram Stoker
L'Apocalisse del Produttore/Regista nel cinema: Francis Ford Coppola (eBook)  di A. Perrone
Apocalypse now. Cinema e letteratura in Francis Ford Coppola  di M. Muzi
Dal cuore della tenebra all'apocalisse  di L. Cimmino, D. Dottorini, G. Pangaro
Diario dall'Apocalisse. Dietro le quinte del capolavoro di Francis Ford Coppola  di E. Coppola
Francis Ford Coppola  di V. Zagarrio
Francis Ford Coppola  di F. Costa
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©