Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Akira

Leggi i commenti 5 COMMENTI Vota il film 19 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Akira
titolo originale Akira
nazione Giappone
anno 1988
regia Katsuhiro Otomo
genere Animazione
durata 115 min.
sceneggiatura K. OtomoH. Hashimoto
musiche S. Yamshiro
fotografia K. Misawa
montaggio T. Seyama
media voti redazione
Akira Trama del film
Dopo la terza Guerra Mondiale, Tokio é una città devastata dal conflitto. La polizia, decisamente ottusa e brutale, conduce una lotta senza quartiere contro bande di adolescenti che seminano violenza nelle strade. Tetsuo, un violento motociclista, viene catturato ed usato dai politici per la conquista del pianeta.

Recensione “Akira”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 9)
"Tutti figli della bomba."

Nel 2019 la Terza Guerra Mondiale è appena terminata: le grandi città del mondo sono state messe a dura prova dalle nuove armi di distruzione sperimentate durante il conflitto. Nella megalopoli di Neo-Tokyo, la rinascita dopo la guerra non è facile: la città è un gigantesco mostro urbano in cui smisurati palazzi e frastornanti neon si alternano a quartieri devastati e in rovina. E' proprio in questi recessi malfamati che assistiamo alle scorribande della gang di motociclisti capeggiata dal giovane Kaneda. Inizialmente Kaneda e i suoi amici sembrano solo violenti teppisti di periferia impegnati a lucidare le loro futuristiche moto, a dare sprangate in testa ai rivali ed a prendere in giro il più piccolo della banda, Tetsuo.
Ma le cose cambiano quando un inquietante bambino dai lineamenti stranamente invecchiati compare all'improvviso in mezzo alla strada su cui sta passando in moto il giovane Tetsuo…
Tratto dal colossale manga di Katsuhiro Otomo, e da questi diretto, "Akira" fu davvero una sorpresa per l'ignaro pubblico occidentale: in un periodo in cui manga e anime non erano un fenomeno diffuso, irruppe un kolossal cinematografico di due ore, costosissimo, fastoso, animato alla perfezione, violento e pessimista. Decisamente un po' eccessivo per il grande pubblico... ma i cultori apprezzarono.
"Akira" si guadagnò da subito lo status di "film culto" e fece letteralmente impazzire schiere di appassionati, che tuttora lo considerano il titolo indispensabile per ogni anime-fan. Non c'è dubbio che sia stato "Akira" a sfatare molti pregiudizi negativi sull'animazione giapponese, prima tra tutti la presunta pochezza tecnica: "Akira" è un capolavoro di animazione, tecnicamente stupefacente, curatissimo, perfetto. Delirante.
E', ad esempio, il primo anime in cui i labiali dei personaggi si adattano alle parole pronunciate dai doppiatori (adeguandosi così agli standard Disney); il primo in cui la tavolozza dei colori è ampliata fino a 327 tonalità. Un’esperienza visiva e sonora tuttora impressionante per lo spettatore, da vedere e rivedere in ogni maniacale dettaglio.
Certamente l’atomica "Akira" i suoi difetti li ha (il film è il risultato della compressione di un fumetto molto lungo e già di per sé criptico e poco lineare). Eppure, resta meritatamente il film anime per eccellenza, tradotto in oltre tredici lingue e preso ad esempio per evidenziare i classici pregi e difetti dell'animazione giapponese.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (19 Commenti, 0% gradimento) Trinity Sabato 29 Ottobre 2016 ore 23:28
voto al film:   6

Medaglia d'Argento (196 Commenti, 27% gradimento) Standby Medaglia d'Argento Domenica 31 Gennaio 2016 ore 16:02
voto al film:   6

Utente di Base (6 Commenti, 100% gradimento) andre92 Lunedì 5 Ottobre 2015 ore 17:04
voto al film:   8

Medaglia d'Oro (233 Commenti, 60% gradimento) critone Medaglia d'Oro Martedì 29 Settembre 2015 ore 16:36
1
voto al film:   5,5

Non è un anime complesso e di difficile interpretazione. E' un anime fatto male, con una sceneggiatura convulsa. Il manga da cui è tratto è molto più lineare.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) charlie91 Martedì 9 Giugno 2015 ore 15:05
voto al film:   9,5

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Sabato 2 Novembre 2013 ore 23:41
voto al film:   8

Medaglia d'Argento (179 Commenti, 65% gradimento) Noodles Medaglia d'Argento Giovedì 30 Maggio 2013 ore 11:27
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (477 Commenti, 69% gradimento) diego93 Medaglia d'Oro Venerdì 22 Marzo 2013 ore 13:52
voto al film:   7

Non sono né un esperto ne' un estimatore di anime e manga. Ma Akira e' molto piu' che un semplice cartone animato: tra i film nipponici con Godzilla, le mutazioni tra carne e macchina di Cronenberg e J.G.Ballard, Blade Runner e il cyber punk, il film di Otomo affascina e conquista, grazie a una straordinaria animazione che rende realistici i movimenti dei protagonisti e una cura maniacale per i particolari, con un ritmo e delle sequenze d'azione da far invidia ai migliori fanta-thriller americani.Complesso e non di facile interpretazione per il continuo susseguirsi di eventi e del numero di personaggi, Akira rimane un capolavoro nel suo genere. E vien voglia di fare un giro su quella gigantesca moto rossa.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Tuco Domenica 9 Dicembre 2012 ore 03:37
voto al film:   9

Utente di Base (3 Commenti, 0% gradimento) JohannesBorgen Mercoledì 1 Agosto 2012 ore 01:07
voto al film:   8

Ultime Schede
Recensione Akira Scheda: King Arthur - Il potere della spada  di G. Ritchie
Steamboy
Akira
Katsuhiro Otomo
Le "anime" orientali di un film
Katsuhiro Otomo
Leggi l'intervista a Katsuhiro Otomo per “Steamboy
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Akira
Cuore e acciaio. Estetica dell'animazione giapponese  di M. Ghilardi
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©