Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Utente: giampaolo

Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Nickname
giampaolo
Sesso




Scopri tutti i voti di giampaolo
Tutti i Commenti e i Voti di giampaolo
Film: Kong: Skull Island 10 Marzo ore 10:43
voto al film:   7

La formula vincente del film risiede nella sua umiltà, proponendosi come un film da anni 50-60, votato al solo intrattenimento senza spiegazioni o filosofie recondite da dover illustrare. Tutto quello che offre allo spettatore è la pura potenza delle immagini, il loro fragore cosmico visuale e sonoro, relegando le introspezioni allo splendido tessuto della colonna sonora del periodo Viet-contestario, ed al contesto storico dello stesso. I personaggi navigano a vista, imperfetti sia nei personaggi che nei ruoli, laddove l'unico fine perseguito è fuggire dalla straniante fascinazione di un mondo di Mostri Perfetti
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Silence 22 Gennaio ore 16:43
4 2
voto al film:   4

Sottoscrivo in pieno quanto ha scritto Giallavelatura. Aggiungo un aggravante da cui deve discolparsi Scorsese: l'aver già diretto un altro pasticcio pseudo-teologico con il film "L'ultima tentazione".
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Doctor Strange 6 Novembre ore 11:02
1
voto al film:   9

Finalmente il filone Disney-Marvel ha compito il Grande Salto, rifuggendo dalla Grandeur infantile (vedi X-man) come altrettanto dalla risibile pretesa socio-politica (vedi Civil War). Con una sceneggiatura esemplare per equilibrio e misura, nonché perfetta nei tempi, ed un organico di attori assolutamente strepitoso, Doctor Strange regala alla visione uno spettacolo irrinunciabile per gli amanti del cinema alla ricerca tanto della Stupefazione quanto del piacere nei personaggi tradizionali interpretati con grandissimo carisma e professionalità. Marvel tiene fede al proprio nome: la meraviglia che suscitano le scene allucinanti è paragonabile per potenza visiva ai film del grandissimi Ken Russell (Stati di Allucinazione progressiva, i Diavoli), ovviamente filtrata dalla sensibilità della Walt DsneY (a volte incute paura, ma senza vero terrore). Il film Marvel in assoluto più bello.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: X-Men: Apocalisse 8 Luglio ore 14:28
1
La tendenza era segnata da tempo, e per massa inerziale l'enorme balocco produttivo americano non riesce a fermarsi in tempo, prima del Crash finale. I film sui supereroi hanno svilito questo soggetto oltre ogni misura immaginabile riempiendolo di CGI e Figure assolutamente inverosimili, malgrado si tratti di Cinecomis. La misura che aveva salvato lo Spider-man di S. Raimi qui è Deriva mentale, priva di fascino. Con questo titolo ed i prossimi due-tre, finirà per sempre questa tendenza produttiva auto-lesionista. I film sui supereroi, e questo in particolare, potranno uccidere per sempre il cinema. Fermateli !
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Star Wars: Episodio VII - I... 12 Gennaio ore 14:36
1 7
voto al film:   9

Ho trovato in questo cimento cinematografico un vero miracolo in termini di equilibrio fra le parti: quella drammatica, quella spettacolare, e quella relativa alla scelta formidabile degli attori. Ciò che mi ha sorpreso piacevolmente è stata comunque la leggerezza nel tono del film, e soprattutto un paio di scene estremamente toccanti, laddove i volti invecchiati di Fisher e H. Ford si concedono un abbraccio.Ed in quelle rughe che ne percorrono i volti, ho avvertito un senso di sincera commozione, perché si intravede il vissuto delle persone che ne hanno animato quelle maschere. Il finale, poi, è stato costruito in modo mirabile, laddove tutto il corso precedente del film sembrava teso ad arrivare. Come il finale struggente del concerto di Arajunez, di Rodrigo; un lungo corso drammatico che esplode infine in una entusiasmante, struggente conclusione.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Mission: Impossible - Rogue... 28 Settembre ore 14:22
1
Mi sono recato al cinema spinto dalle recensioni. L'insegnamento che ne traggo è quello di seguire sempre il nostro presentimento. Vale a dire: prevedevo la solita salsa condita con qualche nuovo ingrediente, ma nulla di più. Così è stato. La trama è la solita trippa: il cattivo, la vendetta, l'organizzazione parallela sotto duplice copertura, ma oltre all'orizzonte delle scene d'azione si rimane con un pugno di mosche: assoluta mancanza di originalità, siamo nel cinema più serializzato d'America. Con questo coraggio, il cinema è destinato a seppellirsi nei suoi infiniti stereotipi, tutti uguali a sé stessi.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Ant-Man 28 Settembre ore 14:08
1
voto al film:   3,5

Forse siamo al nodo di svolta dei film Marvel. Ant-man non brilla di invenzioni; non sfrutta l'enorme possibilità di creare le meraviglie dal mondo degli insetti e dalle dimensioni micron; non crea le suggestioni attese da questa operazione. Un film assolutamente "nella norma" che nel caso della Marvel ("Meraviglia") è una contraddizione. Da qui in poi, concordo con Spielberg, forse sarà l'inizio della fine per questo genere iper-ingolfato di CGI e computer-graphic. E forse torneremo al modo di fare cinema degli anni 70 (Apogeo del cinema spettacolare).
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Mad Max: Fury Road 5 Giugno ore 09:09
9
Il film è lo slegamento di qualsiasi legame e radice. La tipica mentalità degli australiani, nazionalità del regista, che la infonde a piene mani nella storia. Peccato che con la stessa mentalità abbiano annientato con l'alcol e l'emarginazione quei popoli che ne avevano una, gli aborigeni autoctoni. Il film è solo clamore e rumore, niente altro. Guardatevi ROUNDABOUT di N. Roeg, capirete molte cose sull'Australia ed avrete un giudizio più equilibrato su questo film da squlibrati.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: San Andreas 29 Maggio ore 09:36
1 2
voto al film:   8

Il film rispetta i canoni classici del genere, però, che straordinaria forza hanno le immagini, e quale potenza esplica il sonoro, tanto da far drizzare i capelli dalla testa. La plausibilità scientifica è indiscutibile, anche grazie alla consulenza, in fase di scrittura del soggetto, dei geologi del Caltech. Non c'è un attimo di tregua, e gli attori sorprendono per la capacità di riuscire ad infondere uno spessore drammatico a quei piccoli esseri, simili a formiche, in balia delle forze strabilianti della Natura: gli esseri umani. Questo è vero CINEMA
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Kingsman - Secret Service 27 Febbraio ore 10:06
1 1
Ho visto il film, e sinceramente, mi ha leggermente inquietato. Dietro la voglia scanzonato di provocare il "sistema" e le "convenzioni", vi ho trovato un messaggio di fondo nichilistico a dir poco allarmante. Secondo gli autori della sceneggiatura (forse gli stessi del terribile Kick-off 1 e 2), siamo solo fatti di istinti aggressivi e freni inibitori, un comportamento dettato solo dai geni, secondo la tesi più sinistra della sociobiologia di Wilson e Dawkins. Se accettiamo il messaggio di fondo del film, siamo costretti anche ad accettare il Genocidio Nazista, quello di Stalin, e di Pol-Pot. Il film non ridicolizza la violenza, dandole quindi un giudizio negativo implicito, la banalizza, e di fatto la svuota di gravità. Un film terribile nei suoi contenuti contro l' Umanità (mascherati da un tono irriverente e gioviale".
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Godzilla 9 Maggio ore 14:50
1 8
voto al film:   10

Grazie ad una sceneggiatura stile anni 70, grazie a Darabont (The Mist), si torna allo spettacolo sapientemente calibrato, portando al giusto apice di tensione un disaster movie senza precedenti nella storia di questo genere. Perché di nuovo c'è l'estremo fascino delle creature, le scenografie Day-After, e lo straordinario respiro naturalistico stile National Geographic del formidabile inizio.
Ti è piaciuto il commento?  
 » TOP 50
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©