Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Per amor vostro

Leggi i commenti 3 COMMENTI Vota il film 5 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Per amor vostro
titolo originale Per amor vostro
nazione Italia
anno 2015
regia Giuseppe M. Gaudino
genere Drammatico
durata 110 min.
cast V. Golino (Anna Ruotolo) • A. Giannini (Michele Migliaccio) • M. Gallo (Gigi Scaglione) • S. Cantalupo (Ciro) • E. Mirra (Santina Scaglione) • E. Crò (Arturo Scaglione) • R. Di Cicco (Dirigente)
sceneggiatura I. SandriL. SartiG. Gaudino
musiche Epsilon Indi
fotografia M. Cocco
uscita nelle sale 17 Settembre 2015
media voti redazione
Per amor vostro Trama del film
Anna ha rinunciato da anni a se stessa e alle sue ambizioni per dedicarsi interamente alla famiglia e ai figli. Quando, dopo anni di precariato, riesce finalmente a ottenere un posto fisso sceglie anche di liberarsi dalle catene si porta dietro da troppo tempo.
Scheda a cura di Roberta Buttarazzi










L'uso audace della camera a mano e dei cambi di colore – anche se a tratti fastidioso – contribuisce a dare linfa ai nervi che scuotono una donna al giunta al culmine del suo apparente grigiore. Ma la riuscita della pellicola si deve soprattutto a ciò che la sua interprete fa di questa donna: qui, veramente, la Golino si fa film.
REGIA - SCENEGGIATURA - FOTOGRAFIA - MONTAGGIO - POETICITÀ
RITMO - ORIGINALITÀ
---
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Oro (261 Commenti, 71% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Martedì 26 Aprile 2016 ore 15:10
1
voto al film:   7

Un film ricco di idee e trovate originali, qualità non comuni nei registi italiani. Nonostante la sceneggiatura non sia sempre perfetta, nonostante qualche forzatura qua e là affiorante nella colonna sonora, nell’uso “forte” e violento della pellicola nel passaggio dal bianco e nero al colore per sottolineare talune situazioni, nonostante l’eccesso di barocchismo napoletano, la forza espressiva della Golino qui è tanto convincente e vera, la sua interpretazione raggiunge un tale livello di consapevolezza e maturità da rendere credibile e sostenere anche da sola tutta la struttura del racconto, attutendo le lacune e conferendo spessore al tutto.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Argento (169 Commenti, 75% gradimento) Bardamu1991 Medaglia d'Argento Sabato 9 Gennaio 2016 ore 18:58
voto al film:   6,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) panzolo Sabato 9 Gennaio 2016 ore 16:25
voto al film:   8

Utente di Base (1 Commento, 0% gradimento) mafra2 Lunedì 28 Settembre 2015 ore 15:23
Chi ha intenzione di vedere il film è bene che sappia: che la pellicola è girata in bianco e nero con una definizione delle immagini volutamente approssimativa; che gli attori recitano in dialetto napoletano con sottotitoli in italiano; che nei dialoghi non tradotti, un audio in presa diretta non consente di cogliere molte battute. A parte ciò: la storia c'è ma forse non è raccontata nel modo più efficace. L'autore descrive un mondo di uno squallore morale infinito che si riscatta nell'ultima scena che appare peraltro in contraddizione con la penultima. Buona visione.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Oro (681 Commenti, 67% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Martedì 22 Settembre 2015 ore 23:15
voto al film:   6,5

Utente di Base (33 Commenti, 53% gradimento) bivano Lunedì 21 Settembre 2015 ore 21:55
1
voto al film:   6

Peccato per una sceneggiatura poco rigorosa e che trova facili scorciatoie, a volte sciocche, il film risulta così un colosso dai piedi d'argilla. Il vero bravo è il regista, più della Golino che gioca un po' facile ma pure è brava. Sarebbe un film importante, che parla di un tema rivoluzionario: il ruolo salvifico del femminile, la brutalità maschile che la soggioga e l'illude, l'Italia attraverso Napoli, il connubio tra malaffare e narcisismo borghese. Peccato per la sceneggiatura che non è all'altezza, se non ci fosse stata, se avessero recitato a soggetto, sarebbe stato meglio. Montaggio da sballo. Grandiose intenzioni, ridotte realizzazioni. A presto speriamo un nuovo film di Gaudino che è spirito libero e sognatore profondo.
Ti è piaciuto il commento?  
News sul film “Per amor vostro”
Per amor vostro Le nomination dei David di Donatello 2016 Le nomination dei David di Donatello 2016  (23 Marzo 2016)
Per amor vostro Premio Cinema Giovane al Cinecircolo Romano Premio Cinema Giovane al Cinecircolo Romano  (15 Marzo 2016)
Per amor vostro Chi rappresenterà l'Italia agli Oscar? Chi rappresenterà l'Italia agli Oscar?  (23 Settembre 2015)
Per amor vostro Venezia 72: Leone d'oro al venezuelano Lorenzo Vigas Venezia 72: Leone d'oro al venezuelano Lorenzo Vigas  (12 Settembre 2015)
Ultime Schede
Per amor vostro
Festival di Venezia 2015
72a Mostra del Cinema dal 2 al 12 settembre
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©