Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Good night, and good luck

Leggi i commenti 3 COMMENTI Vota il film 12 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Good night, and good luck
titolo originale Good night, and good luck
nazione U.S.A.
anno 2005
regia George Clooney
genere Drammatico
durata 90 min.
cast D. Strathairn (Edward R. Murrow) • G. Clooney (Fred Friendly) • G. Heslov (Don Hewitt) • R. Downey jr. (Joe Wershba) • T. McCarthy (Palmer Williams) • P. Clarkson (Jenny Darmondy) • J. Daniels (Ted Church) • D. Christian (Procuratore)
sceneggiatura G. ClooneyG. Heslov
fotografia R. Elswit
montaggio S. Mirrione
uscita nelle sale 16 Settembre 2005
media voti redazione
Good night, and good luck Trama del film
Edward R. Murrow, è un famoso anchor man della CBS. Venuto a conoscenza di una lista di proscrizione redatta dal senatore Joseph McCarthy in cui vengono inseriti i nominativi di tutti coloro che sono sospettati di avere simpatie filo-comuniste, decide di divulgare la notizia e di dedicare parecchie puntate del suo show, “See it now”, alla controversa figura del politico. Nonostante le intimidazioni e le minacce di morte, Edward riuscirà, anche grazie all'appoggio del suo produttore Fred Friendly, a liberare l'America dal fanatismo del maccartismo.

Recensione “Good night, and good luck”

a cura di Giordano Rampazzi  (voto: 8)
La convinzione, o forse il sogno, che il celebre “quarto potere” debba avere la capacità, la facoltà e l’onere di vigilare diligentemente sugli altri tre poteri. E’ questo il messaggio che George Clooney, al suo secondo film da regista, vuole diffondere in un’America – e non solo - nella quale libertà e diritti civili vengono periodicamente calpestati in nome di paure cicliche che mai si affrontano e sempre si strumentalizzano; e dà sfogo alla rabbia di molti nei confronti di un giornalismo sempre più superficiale e fazioso, e sempre meno coraggioso.
Temi non nuovi ma comunque eternamente sentiti e opportuni. Perché, come pronuncia il granitico ma vibrante protagonista Edward Murrow noi siamo artefici della nostra storia e i media devono liberarsi da troppe compiacenze, sottintendendo che a sostituire artefici con vittime ci si mette davvero poco. E poi altri passaggi ancora: “la linea tra indagine doverosa e pericolosa persecuzione è molto sottile”, oppure “è una televisione usata per distrarre, illudere, divertire, isolare” e soprattutto Non si difende la libertà di altri stati calpestando la propria libertà. Frasi che in un film qualsiasi si sarebbero eclissate in un contesto dispersivo e carico di elementi, ma che assumono finalmente uno spessore in un film asciutto, coerente e coeso. Perché, all’infuori di qualunque richiamo socio-politico, quello che emerge e su cui si sofferma l’opera è il ruolo di un uomo idealista che ha rispetto per se stesso e per l’uguaglianza del cittadino inerme con l’uomo di potere.
Forse l’esperimento di Clooney è delicatamente velleitario, ma ci risulta difficile individuare sostanziali lacune in “Good night, and good luck”. Da promuovere la scelta del bianco e nero, anche in ottica dell’inserimento di filmati originali riguardanti il senatore McCarthy. Buone le caratterizzazioni dei personaggi e impeccabili gli interpreti, partendo dal primo attore David Strathairn, che indovina una figura di un giornalista così elegante e severo da essere incredibilmente evocativo e finendo poi con un inaspettato Clooney, che riserva per se il ruolo dell’attempato produttore della trasmissione incriminata nonché principale sostenitore della “battaglia” etica intrapresa da Murrow.
Apprezzabile anche la sceneggiatura, un’incessante ma pesata progressione, così priva di dispersioni superflue e così formalmente corretta che rende il ritmo talmente serrato da poter gestire con assoluta padronanza le “emozioni” dello spettatore. Si finisce così per abbandonarsi tra le braccia di questo ‘saggio etico’ che osserva con gli occhi di oggi un’epoca che ci sembra così lontana eppur mai tramontata.
Che avesse ragione Bertand Russell quando diceva che la nostra conoscenza e la nostra intelligenza hanno conosciuto uno sviluppo più rapido delle nostre doti morali? In attesa di capirlo...“Good night, and good luck
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (9 Commenti, 75% gradimento) Maverick Sabato 4 Marzo 2017 ore 13:31
voto al film:   7

Utente di Base (11 Commenti, 70% gradimento) silvia-v Giovedì 28 Maggio 2015 ore 23:28
voto al film:   7

Utente di Base (38 Commenti, 72% gradimento) Asdrubbale Giovedì 30 Aprile 2015 ore 17:25
voto al film:   8,5

Utente di Base (30 Commenti, 60% gradimento) simonani Mercoledì 12 Novembre 2014 ore 00:14
3
voto al film:   7,5

Sofisticato bianco e nero (quasi d'obbligo) per quest' ottima pellicola di denuncia, dalla sceneggiatura raffinata, dalla fotografia e dalle musiche quasi perfette.
Bravo Clooney, davvero.
Non mi capacito di come nemmeno una delle sei nomination agli Oscar 2006 sia andata a buon fine.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) CitizenKane Lunedì 10 Novembre 2014 ore 00:20
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (263 Commenti, 70% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Martedì 18 Settembre 2012 ore 13:32
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (373 Commenti, 59% gradimento) brata Medaglia d'Oro Venerdì 24 Febbraio 2012 ore 11:10
voto al film:   7

Medaglia d'Oro (681 Commenti, 67% gradimento) ale84 Medaglia d'Oro Lunedì 19 Dicembre 2011 ore 10:38
voto al film:   7

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Amelie Mercoledì 8 Giugno 2011 ore 02:55
voto al film:   7

Medaglia d'Oro (313 Commenti, 59% gradimento) Pangur Medaglia d'Oro Giovedì 26 Maggio 2011 ore 17:59
voto al film:   7,5

News sul film “Good night, and good luck”
Good night, and good luck Leatherheads: terza regia per Clooney "Leatherheads": terza regia per Clooney  (12 Marzo 2008)
Good night, and good luck Venezia: in arrivo Clooney e De Palma Venezia: in arrivo Clooney e De Palma  (30 Agosto 2007)
Good night, and good luck Patricia Clarkson per Woody Allen Patricia Clarkson per Woody Allen  ( 3 Luglio 2007)
Good night, and good luck I rapporti tra la Cia e Hollywood per George Clooney I rapporti tra la Cia e Hollywood per George Clooney  ( 4 Maggio 2007)
Good night, and good luck I progetti di George Clooney I progetti di George Clooney  ( 1 Dicembre 2006)
Good night, and good luck Wong Kar-wai e il nuovo continente Wong Kar-wai e il nuovo continente  (26 Settembre 2006)
Good night, and good luck George Clooney torna alla regia per la terza volta George Clooney torna alla regia per la terza volta  (18 Settembre 2006)
Good night, and good luck Nominations IOMA: i vincitori il 30 Aprile Nominations IOMA: i vincitori il 30 Aprile  ( 3 Aprile 2006)
Good night, and good luck Oscar 2006: Tutte le Nomination Oscar 2006: Tutte le Nomination  ( 2 Febbraio 2006)
Good night, and good luck Steven Spielberg fra i finalisti del DGA Award Steven Spielberg fra i finalisti del DGA Award  (10 Gennaio 2006)
Good night, and good luck Selvin Award degli sceneggiatori Usa: vince Clooney Selvin Award degli sceneggiatori Usa: vince Clooney  (19 Dicembre 2005)
Good night, and good luck Caché di Haneke miglior film EFA: l'Oscar Europeo "Caché" di Haneke miglior film EFA: l'Oscar Europeo  ( 5 Dicembre 2005)
Good night, and good luck Munich di Spielberg già favorito per il premio Oscar "Munich" di Spielberg già favorito per il premio Oscar  ( 1 Dicembre 2005)
Ultime Schede
Monuments Men
Le Idi di Marzo
In amore niente regole
Good night, and good luck
Confessioni di una mente pericolosa
George Clooney
No Clooney, No Democratic Party
Oscar 2006
Trionfa "Crash" di Paul Haggis
Festival di Venezia 2005
Vince Ang Lee con "Brokeback Mountain"
George Clooney
Leggi l'intervista a George Clooney per “Good night, and good luck
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Good night, and good luck
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©