Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Rosemary's Baby

Leggi i commenti 3 COMMENTI Vota il film 22 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Rosemary's Baby
titolo originale Rosemary's Baby
nazione U.S.A.
anno 1968
regia Roman Polanski
genere Drammatico
durata 136 min.
cast J. Cassavetes (Guy) • M. Farrow (Rosemary) • R. Gordon (Minnie) • E. Cook (Mrs. Nicklas)
sceneggiatura R. Polanski
musiche K. Komeda
fotografia W. Fraker
montaggio S. O'SteenB. Wyman
media voti redazione
Rosemary's Baby Trama del film
Rosemary e il marito, una giovane coppia di New York, si trasferiscono in un nuovo appartamento di un palazzo che gode di una cattiva reputazione. I due fanno subito amicizia con i vicini, Roman e Minnie Castevet, una vecchia coppia molto gentile e premurosa nei loro confronti. Da subito però iniziano ad accadere strani incidenti nel palazzo: una ragazza appena conosciuta da Rosemary si suicida ; Rosemary stessa fa strani sogni e sente sempre più spesso rumori sinistri; Guy, il marito, con il suo comportamento si allontana sempre più da lei. Nel frattempo Rosemary si accorge di essere incinta, ma deve pensare a proteggere il bambino che porta in grembo...

Recensione “Rosemary's Baby”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 8)
Affascinante e inimitabile. Come a tutti i film di Polanski riesce l'impossibile, mostrare la magia. Così come, altrove, (Il ballo dei vampiri) il vampirismo. Superare la meccanica di soggetti inavvicinabili per descriverne l'essenza più intima.
Rosemary, sposata ad un attore sconosciuto, vede il marito diventare di colpo famoso. Il bambino che le nasce qualche mese dopo, secondo le dichiarazioni di una vicina di casa che l'ha assistita e del marito stesso, è morto. Ma un caso porta Rosemary a scoprire una messa nera nella quale un neonato, dai tratti demoniaci, è il protagonista. La donna comprende l'atroce verità: il marito ha ceduto il figlio in cambio del successo.
Il cinema di Polanski è il ricordo di un'atmosfera. Il rimandare sottile ad un profumo; l'appartamento di “Repulsion”, l'isola di “Cul de sac”, la neve dei “Vampiri” o il ventre gravido di Mia Farrow, s'iscrivono per sempre nella mente degli spettatori.
Polanski riesce ad inquadrare l'astratto, l'indefinibile che lega le cose e le azioni filmando la materia. Con la sua precisione, il suo scrupolo nel seguire i dettagli si apparenta ad Hitchcock. Ma per scopi diametralmente opposti. Hitchcock attraverso la precisione ed il dettaglio vuol giungere ad una perfetta armonia descrittiva, ad una poesia del ragionamento figurativo. Polanski vede invece la materia per superarla, per raggiungere una dimensione astratta che si situa al di là di quella osservata.
Un cinema di una suggestione estrema, che vibra di una sensibilità inequivocabile e rara, inventando la paura dove non c’è: insieme a “Repulsion” e “L’inquilino del terzo piano”, Polanskiano al 100 per cento.
Oscar come miglior attrice non protagonista a Ruth Gordon.
David 1969: miglior regia, miglior attrice straniera (Mia Farrow).

Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia di Bronzo (73 Commenti, 75% gradimento) yanquiuxo Medaglia di Bronzo Domenica 26 Marzo 2017 ore 19:30
voto al film:   8

Coinvolgente, malato, grottesco e claustrofobico. Una discesa nella follia e nell'assurdo. Un thriller psicologico come solo Polanski sa fare.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (41 Commenti, 73% gradimento) Asdrubbale Venerdì 10 Febbraio 2017 ore 02:24
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) charlie91 Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 13:27
voto al film:   8,5

Utente di Base (5 Commenti, 66% gradimento) suser76 Domenica 26 Ottobre 2014 ore 14:53
voto al film:   8

Utente di Base (6 Commenti, 50% gradimento) HicksAFH Lunedì 23 Giugno 2014 ore 13:22
voto al film:   8

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Domenica 3 Novembre 2013 ore 18:55
voto al film:   7,5

Utente di Base (9 Commenti, 44% gradimento) Nenne Venerdì 14 Dicembre 2012 ore 17:44
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Naima Domenica 21 Ottobre 2012 ore 15:14
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) stagnola Lunedì 30 Luglio 2012 ore 20:57
voto al film:   7,5

Medaglia di Bronzo (86 Commenti, 51% gradimento) Overlook Medaglia di Bronzo Venerdì 1 Giugno 2012 ore 15:00
1
voto al film:   7,5

Premesso il fatto che il regista abbia scelto una trama che, col senno di poi, è stata fatta madre di tante pseudo scopiazzature, ma che al momento dell' uscita in sala di quel film era davvero accattivante, mi trovo costretta a dire che le aspettative su questo film, da me, erano molto più elevate, per quanto riguarda copione ed immagini.
Le interpretazioni in ogni caso eccellenti.
Ti è piaciuto il commento?  
News sul film “Rosemary's Baby”
Rosemary's Baby Halloween su Sky Halloween su Sky  (30 Ottobre 2007)
Rosemary's Baby Studio Universal: maratona Halloween Studio Universal: maratona Halloween  (27 Ottobre 2007)
Rosemary's Baby Roman Polanski incontra il pubblico a Bologna Roman Polanski incontra il pubblico a Bologna  (15 Dicembre 2006)
Ultime Schede
Venere in pelliccia
Carnage
L'uomo nell'ombra
Oliver Twist
Il pianista
La nona porta
La morte e la fanciulla
Luna di fiele
Frantic
L'inquilino del terzo piano
Chinatown
Che?
Rosemary's Baby
Per favore, non mordermi sul collo
Cul-de-sac
Repulsion
Il coltello nell'acqua
L'uomo nell'ombra
Polanski torna a far parlare di cinema
COMPRA
IL BLU-RAY
Compra il bluray Rosemary's Baby
Roman Polanski  di S. Francia di Celle
Roman Polanski  di A. Scandola
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©