Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Così ridevano

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 2 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Così ridevano
titolo originale Così ridevano
nazione Italia
anno 1998
regia Gianni Amelio
genere Drammatico
durata 124 min.
cast E. Lo Verso (Giovanni) • F. Giuffrida (Pietro) • F. Gifuni (Pelaia) • R. Danzé (Lucia)
sceneggiatura G. Amelio
musiche F. Piersanti
fotografia L. Bigazzi
montaggio S. Paggi
media voti redazione
Così ridevano Trama del film
Giovanni e Pietro sono due fratelli siciliani emigrati a Torino sul finire degli anni Cinquanta in cerca di quel lavoro che al Sud mancava. Giovanni, il fratello maggiore coltiva un progetto ambizioso, apparentemente superiore alle sue forze: lui analfabeta vuole che il fratello Pietro diventi maestro elementare, diplomandosi alle magistrali.

Recensione “Così ridevano”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 7)
Scontro sociale, condizione operaia, contraddizioni del boom economico…All'inizio, così come alla fine del film, i nodi di un rapporto discretamente contorto: quello di un fratello maggiore analfabeta, che si consuma la pelle addosso pur di mantenere gli studi al fratello il minore, oggetto di attenzioni, quasi oppressive nel loro esasperato buonismo, destinate a permettergli il riscatto sociale.
Scegliendo di raccontare una storia d'emigrazione, nella Torino degli anni Sessanta, quella dei cartelli con scritto sopra "non si affitta ai meridionali", quelli del confronto con la modernizzazione, Amelio poteva correre il rischio di schiacciare la storia dei due fratelli siciliani, Pietro e Giovanni, sotto il peso di un eccessivo sociologismo (la fabbrica, la scuola, la famiglia).
Ad Amelio non interessa trarre una lezione da quegli anni, piuttosto risulta evidente la sua voglia di un film “filosofico” più che narrativo.
Gli elementi “storici”, passano quasi subito in secondo piano, per lasciare il campo a quegli elementi "filosofici", appunto, che possono meglio illuminare i comportamenti dei due fratelli e insieme gli anni che hanno attraversato.
Ecco perché le sei giornate scelte per essere raccontate sullo schermo hanno tutte un titolo (arrivi, inganni, soldi, lettere, sangue e famiglie) che aiuta lo spettatore a capire il vero soggetto del film. La macchina da presa di Amelio oscilla costantemente tra i due protagonisti, evitando di spiegare tutto, ma permettendoci di capire molto.
I due fratelli si muovono con difficoltà in una città per lo più ostile, si amano di un amore disperato e difficile, con picchi di un'intensità che fa male al cuore, ma non possono capirsi, perché per Giovanni, Pietro è un simbolo più che un fratello, è la sua unica speranza di riscatto e di conciliazione in un mondo che sembra respingerlo in ogni momento.
E mentre Torino continua a scorrere dolente davanti ai nostri occhi, simbolo di un nord ostile ed indifferente, ci si avvia verso il terribile finale, dove il sacrificio si rovescia quasi fosse l'unica possibilità di conciliazione tra due realtà inconciliabili, nord e sud, Pietro e Giovanni...
Leone d'Oro alla Mostra di Venezia (1998).
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia di Bronzo (61 Commenti, 63% gradimento) edanbra Medaglia di Bronzo Lunedì 22 Ottobre 2012 ore 19:57
voto al film:   7

Film molto bello con un grande Enrico Lo Verso, il film tratta un periodo storico tra il 1958 e il 64 dove gli emigranti del Sud porteranno allo sviluppo del Nord, in primo piano la storia di due fratelli legati tra di loro in modo molto particolare....
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Argento (106 Commenti, 59% gradimento) cartillo Medaglia d'Argento Mercoledì 14 Settembre 2011 ore 10:38
voto al film:   6

Film amaro, difficile, ritratto di un periodo storico ricco di contraddizioni...purtroppo molto spesso i dialoghi in dialetto rendono difficile la comprensione...
Ti è piaciuto il commento?  
News sul film “Così ridevano”
Così ridevano Luca Bigazzi in giuria a Fiaticorti - Festival internazionale del cortometraggio di Istrana Luca Bigazzi in giuria a Fiaticorti - Festival internazionale del cortometraggio di Istrana  (19 Febbraio 2013)
Così ridevano Nuovo film per Gianni Amelio, protagonista Antonio Albanese Nuovo film per Gianni Amelio, protagonista Antonio Albanese  ( 2 Settembre 2012)
Così ridevano Amelio nuovo direttore del Torino Film Festival Amelio nuovo direttore del Torino Film Festival  (11 Dicembre 2008)
Così ridevano Mezzogiorno di cinema a Bari Mezzogiorno di cinema a Bari  (19 Aprile 2006)
Ultime Schede
Recensione Così ridevano Scheda: King Arthur - Il potere della spada  di G. Ritchie
La tenerezza
Registro di classe - Parte prima 1900-1960
Felice chi è diverso
L'intrepido
Il primo uomo
La stella che non c'è
Le chiavi di casa
Così ridevano
Lamerica
Il ladro di bambini
Gianni Amelio  di E. Martini
Le chiavi di casa  di G. Amelio, S. Petraglia, S. Rulli
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©