Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: I tre giorni del Condor

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 13 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
I tre giorni del Condor
titolo originale Three Days of the Condor
nazione U.S.A.
anno 1975
regia Sydney Pollack
genere Thriller
durata 117 min.
cast R. Redford (Il Condor) • F. Dunaway (Kathy) • C. Robertson (Higgins) • M. Von Sydow (Jubert) • J. Houseman (Wabasch) • A. Powell (Atwood)
sceneggiatura L. Semple Jr.D. Rayfiel
musiche D. Grusin
fotografia O. Roizman
montaggio D. Guidice
media voti redazione
I tre giorni del Condor Trama del film
"I tre giorni del Condor" è tratto dal romanzo di James Grady 'I sei giorni del condor'. Un ricercatore della CIA è l'unico superstite di una sezione di New York dell'organizzazione, sterminata da un gruppo di sicari. Con l'aiuto di Kathie sfugge agli assassini che lo braccano e scopre che dietro al complotto si nasconde la CIA stessa, un suo settore deviato.

Recensione “I tre giorni del Condor”

a cura di Giordano Rampazzi  (voto: 8)
Watergate, lo scandalo politico scoppiato in America nel 1972, si è appena concluso. Il Presidente Richard Nixon è costretto alle dimissioni, lascia dietro di sé molte ombre e soprattutto fa intravedere al popolo americano quanto gli abusi di potere e i complotti siano diffusi nella loro amata nazione. La ferita è profonda e difficile da guarire e nel 1975 Sydney Pollack, traendo spunto da un romanzo di James Grady (“I sei giorni del Condor”), dà vita a uno dei primissimi film di spionaggio pessimisti. La cospirazione al Cinema è un tema ancora da esplorare ma Pollack dimostra di conoscere perfettamente il genere e le regole per farlo funzionare al meglio.
Joe Turner (un ottimo Robert Redford) lavora sotto copertura per la CIA, con lo pseudonimo Condor. Il suo lavoro consiste nella lettura di romanzi di spionaggio scritti all’estero, al fine di trarre informazioni e spunti utili. Una mattina, mentre era fuori al bar per la colazione, tutti i suoi colleghi vengono uccisi. Nel giro di poche ore si rende però conto che qualcuno lo vuole morto, probabilmente a causa di sue intuizioni in merito a dei piani per rovesciare un governo in medio oriente e controllare il mercato del petrolio.
Fin da subito si intuisce il taglio che il regista vuole conferire alla pellicola: montaggio a inquadrature rapide - piuttosto inusuale per gli anni ’70 - fotografia autunnale misurata e curata, sceneggiatura pulita e ricca di tensione, battute taglienti. Pollack usa la macchina da presa per calare lo spettatore nelle misteriose vicende in cui è coinvolto l’eroico Condor e per farlo piacevolmente parteggiare. Prendendo le dovute distanze dai rigidi schemi alla James Bond, il regista sembra più che altro avere in mente i meccanismi ambigui di Hitchcock con protagonista la CIA. Anzi, una CIA all’interno della CIA.
Il discorso politico relativo al potere e alla corruzione è in realtà solamente tracciato, ma la tensione e la caratterizzazione dei personaggi rendono tutto spettacolare e coinvolgente. Quando tutto finisce, quando ci si rende conto che c’è qualcosa più grande di noi di difficilmente gestibile, resta un senso di insoddisfazione ma anche una certezza: lavorare nello spionaggio significa non fidarsi mai di nessuno.
I tre giorni del Condor” è una spy-story che è di diritto un classico degli anni ’70.
Premio speciale a Sydney Pollack ai David di Donatello 1976.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (2 Commenti, 50% gradimento) pate86 Giovedì 28 Aprile 2016 ore 18:13
voto al film:   6,5

Utente di Base (6 Commenti, 100% gradimento) andre92 Domenica 28 Giugno 2015 ore 18:54
voto al film:   7

Medaglia di Bronzo (51 Commenti, 80% gradimento) barney Medaglia di Bronzo Venerdì 23 Gennaio 2015 ore 18:27
voto al film:   7

Utente di Base (1 Commento, 0% gradimento) marcus14 Sabato 26 Aprile 2014 ore 02:17
voto al film:   8

Utente di Base (11 Commenti, 62% gradimento) Overman1844 Martedì 4 Marzo 2014 ore 12:34
voto al film:   8

Medaglia di Bronzo (73 Commenti, 58% gradimento) X-man Medaglia di Bronzo Sabato 17 Marzo 2012 ore 18:21
voto al film:   8

Medaglia d'Argento (166 Commenti, 65% gradimento) Clavius Medaglia d'Argento Martedì 10 Gennaio 2012 ore 15:06
1
voto al film:   8,5

Thriller adulto. Ricalca alla perfezione i ritmi della suspence e nasconde nel suo ingarbugliato ed efficacissimo dipanarsi il senso di smarrimento verso le istituzioni di cui ci sifida. Un intrigo spinoso che rapisce l'attenzione dal primo minuto, costellato di scene elettrizzanti sempre credibili e che diventa alla fine uno spietato atto d'accusa politico.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (17 Commenti, 31% gradimento) Cisky Lunedì 14 Novembre 2011 ore 18:35
voto al film:   8

Utente di Base (40 Commenti, 27% gradimento) andrea_cavax Lunedì 24 Ottobre 2011 ore 17:47
voto al film:   7,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) elfabuloso94 Martedì 21 Giugno 2011 ore 19:54
voto al film:   7,5

News sul film “I tre giorni del Condor”
I tre giorni del Condor E' morto il regista Sydney Pollack E' morto il regista Sydney Pollack  (27 Maggio 2008)
Ultime Schede
Frank Gehry creatore di sogni
The Interpreter
Destini incrociati
Il socio
Havana
La mia Africa
Tootsie
I tre giorni del Condor
Come eravamo
Corvo rosso non avrai il mio scalpo
Sydney Pollack
Non può essere un caso
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©