Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Il Settimo Sigillo

Leggi i commenti 5 COMMENTI Vota il film 32 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Il Settimo Sigillo
titolo originale Det Sjunde Inseglet
nazione Svezia
anno 1957
regia Ingmar Bergman
genere Drammatico
durata 95 min.
cast M. Von Sydow (Antonius Block) • B. Ekerot (La Morte) • G. Björnstrand (Jons) • N. Poppe (Jof) • B. Andersson (Mia) • B. Anderberg (Raval)
sceneggiatura I. Bergman
musiche E. Nordgren
fotografia G. Fischer
montaggio L. Wallen
media voti redazione
Il Settimo Sigillo Trama del film
Al termine delle crociate, il cavaliere Antonius Block, accompagnato dal suo scudiero, fa ritorno dopo dieci anni verso casa, in Svezia. Nel tragitto incontra una famiglia di saltimbanchi, puri e semplici, un maniscalco oppresso dalla moglie, la prima terribile ondata di peste, una violenza inquisitoria demoniaca, ma soprattutto la Morte, che ha deciso di portarlo con sé. Il cavaliere, per prendere tempo, la sfida ad una partita a scacchi che gli permetterà di compiere l’ultimo viaggio…

Recensione “Il Settimo Sigillo”

a cura di Vaniel Maestosi  (voto: 10)
Se ognuno di noi avesse nel tempo immaginato uno scontro con la morte, nulla più dei sette sigilli bergmaniani ha il sapore dello svelarsi. Svelarsi di immagini, di concetti, di ambizioni, di titanica e goliardica sfida.
Una partita a scacchi dall’esito scontato fluisce nella narrativa accompagnando l’ultimo viaggio di un cavaliere senza ormai più illusioni ma capace di essere uomo fino in fondo, un uomo che ha bisogno della sua pace, che ha solo una vita e intuisce la categoria del tempo.
Bergman si sa non è solo un regista, uno scrittore…è un genio e i suoi film sono il respiro sofferto del suo pensiero, di una costante evoluzione filosofica che accudisce e spazia ogni possibilità. L’assoluto nel settimo sigillo si schiude continuamente, il nitido bianco e nero di un teschio che in primo piano o sullo sfondo aleggia sempre minaccioso, elegante, addirittura sinuoso nell’inseguire ogni personaggio sulla scena, soprattutto infallibile.
Attorno le terribili vicende del tredicesimo secolo: le inquisizioni, i roghi, i fedeli terrorizzati dal clero, un clima in cui il diritto alla vita diventa privilegio, stregoneria.
Il protagonista Antonius Block nobile cavaliere svedese, attraversa l’essenza di ogni inquadratura, svela il ritmo di ogni accadimento, il suo poco tempo rimasto è suggestionato da incontri, da sogni diversi, da un destino che lo ha portato lontano dalla serenità e non è stato più capace di sorridergli, di provare compassione, di donare a lui un mondo migliore dove non aver paura, dove il terrore del sovrumano divora più crudelmente di ogni epidemia.
La filosofia di Bergman è essenza, il suo credo si disperde nelle armonie d’immagini. La sua paura è di non esserci abbastanza, di non avere più tempo o spazio per approfondire, per scavare dentro, per cercare in ognuno di noi o forse in sé stesso lo schiudersi dell’ultimo sigillo, della magia divina, dell’arte, dell’uomo che diventa titano e racconta da eroe.
Improvvisa la misericordia trova spazio in Antonius, capace di morire dove è nato, di trapassare con i suoi cari. Un destino così grande da avvolgere in sé un'intera era.
Sembra vederlo Antonius, sembra apparire Ingmar, solitario, distinto, rinchiuso tra color che sanno e che sospesi divorano la luce.
In assoluto un’opera immensa.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (19 Commenti, 46% gradimento) Nemo Domenica 29 Maggio 2016 ore 02:39
voto al film:   8,5

Utente di Base (38 Commenti, 72% gradimento) Asdrubbale Martedì 28 Aprile 2015 ore 20:27
voto al film:   9,5

Utente di Base (2 Commenti, 0% gradimento) lordartist Domenica 5 Aprile 2015 ore 03:36
voto al film:   1

Medaglia d'Argento (106 Commenti, 59% gradimento) cartillo Medaglia d'Argento Domenica 15 Febbraio 2015 ore 12:27
voto al film:   9

Utente di Base (4 Commenti, 66% gradimento) genjiskhan Lunedì 1 Dicembre 2014 ore 23:13
voto al film:   9

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Marcolino93 Martedì 25 Novembre 2014 ore 16:30
voto al film:   8,5

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) CitizenKane Domenica 9 Novembre 2014 ore 22:31
voto al film:   10

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) charlie91 Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 15:16
voto al film:   8

Utente di Base (13 Commenti, 45% gradimento) Vinavil Lunedì 21 Luglio 2014 ore 21:20
2
voto al film:   10

Magnifico. Tutto si muove intorno ad un pensiero fisso, come l'ombra di una roccia sul mare. il messaggio, oscuro e indifferente, è magistralmente veicolato con alcune delle immagini più belle che io abbia visto al cinema.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Oro (263 Commenti, 70% gradimento) mimma Medaglia d'Oro Martedì 15 Luglio 2014 ore 15:03
voto al film:   8

News sul film “Il Settimo Sigillo”
Il Settimo Sigillo Cinema Grauco di Roma: programma di Aprile Cinema Grauco di Roma: programma di Aprile  (18 Marzo 2010)
Il Settimo Sigillo Bologna, omaggio a Ingmar Bergman Bologna, omaggio a Ingmar Bergman  (29 Settembre 2007)
Ultime Schede
Dopo la prova
Fanny e Alexander
Un mondo di marionette
Sussurri e grida
Il rito
Persona
Il silenzio
Luci d'inverno
Come in uno specchio
La fontana della vergine
Il volto
Il posto delle fragole
Il Settimo Sigillo
Monica e il desiderio
Un'estate d'amore
Verso la gioia
Ingmar Bergman
E' morto a 89 anni il grande regista svedese (Il Settimo Sigillo)
Ingmar Bergman
Leggi l'intervista a Ingmar Bergman per “I suoi film
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Il Settimo Sigillo
Ingmar Bergman (eBook)  di A. Costa
Ingmar Bergman  di J. Mandelbaum
Ingmar Bergman. Fanny e Alexander  di L. Albano
Il libro che affiora. Suggestioni dal cinema di Ingmar Bergman  di A. Corsani
Ingmar Bergman. Il posto delle fragole  di A. Scandola
Ingmar Bergman. Il settimo sigillo  di F. Marini
Il quinto atto  di I. Bergman
Conversazione con Ingmar Bergman  di O. Assayas
Con le migliori intenzioni  di I. Bergman
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©