Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Spartacus

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 20 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Spartacus
titolo originale Spartacus
nazione U.S.A.
anno 1960
regia Stanley Kubrick
genere Storico
durata 196 min.
cast K. Douglas (Spartaco) • L. Olivier (Marco Crasso) • C. Laughton (Sempronio Gracco) • J. Simmons (Varinia) • I. LernerT. Curtis (Antonino)
sceneggiatura D. Trumbo
musiche A. North
fotografia R. Metty
montaggio F. ChulackR. Lawrence
media voti redazione
Spartacus Trama del film
Spartaco, uno schiavo portato a Roma per farne un gladiatore, si mette a capo della rivolta degli schiavi cercando di scappare dall'Italia. Riportato a Roma, verra crocifisso ma riuscirà, prima di morire, a vedere suo figlio libero.

Recensione “Spartacus”

a cura di Riccardo Rizzo  (voto: 7)
Kolossal uguale spettacolo - Cinema uguale Arte.
E non che l’arte rinneghi fanfare pompose o immagini genuflesse allo stupore, ma molto spesso questo elemento è il tutto: sufficienza e necessità allo stesso tempo…
Il fine si racchiude in sé e il tempo lavora d’oblio…
Ma artista non vuol dire che tutto quello che si fa sia arte, ma quello che si tocca diventa artistico e di conseguenza: indimenticabile.
Fondamentalmente “Spartacus” è uno dei più riusciti (e belli) kolossal (americani…) di tutta la storia del cinema, grazie a Kubrick perché il film di per sé è un quadro eterogeneo, diverso al suo interno, e la visione d’insieme è alquanto problematica.
Un quadro a sei mani (Kubrick – Trumbo – Douglas) dai tratti a volte contrastanti, ma capace comunque di affascinare.
E se probabilmente può apparire stucchevole una esagerata teatralità in un bacio d’amore con un roseo sfondo bucolico (sicuramente datato) non possono non essere ammirate le scene delle battaglie, della violenza, della rappresentazione psicologica dei personaggi, consumati da passione e ragione, tra vendetta e umanità, immersi in un racconto-mito pieno di simboli, semioticamente perfetto.
Eroe ed antieroe, promessa e sfida, duello e sconfitta, ma soprattutto la morale: la lotta alla schiavitù come simbolo di disumanità; l’esaltazione e il mito del primo rivoluzionario della Storia; l’amore e la bontà come uniche identità immortali.
La fine tragica e pessimisticamente (o realisticamente?...) scontata dell’eroe e contemporaneamente la speranza e la voglia di cambiamento che si scindono dal loro stesso testimone per divenire universali.
Un film che lascia il segno, insomma: non tanto per i suoi quattro Oscar vinti (fotografia, attore non protagonista, scene e costumi), quanto per il suo essere sintesi tra pensiero e Cinema, un’alchimia non troppo perseguita negli ultimi tempi. Purtroppo.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) domimp Lunedì 19 Giugno 2017 ore 21:44
voto al film:   7,5

Medaglia d'Argento (172 Commenti, 75% gradimento) Bardamu1991 Medaglia d'Argento Lunedì 9 Gennaio 2017 ore 13:24
voto al film:   6,5

Utente di Base (42 Commenti, 70% gradimento) Asdrubbale Martedì 28 Aprile 2015 ore 16:35
voto al film:   7,5

Medaglia di Bronzo (77 Commenti, 64% gradimento) Hal9K Medaglia di Bronzo Domenica 1 Marzo 2015 ore 11:07
voto al film:   6

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) charlie91 Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 14:13
voto al film:   7

Medaglia d'Oro (279 Commenti, 48% gradimento) Diegen78 Medaglia d'Oro Venerdì 29 Novembre 2013 ore 11:43
voto al film:   6,5

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Lunedì 4 Novembre 2013 ore 21:54
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (477 Commenti, 69% gradimento) diego93 Medaglia d'Oro Giovedì 28 Febbraio 2013 ore 21:02
1
voto al film:   7

Se Kubrick riprende un masso, un albero o un buco nel muro, lo fa in una maniera totalmente diversa dagli altri registi. Lo stesso succede con questo kolossal peplum. Anche se odiato dal regista (che ha preso il posto da Anthony Mann), Spartacus e' un film "ciabattone" diverso dai soliti polpettoni hollywoodiani: la storia del famoso schiavo e' una mastodontica e infinita orchestra di suoni, immagini e sangue che si mischia alla terra. Cruento e innovativo per l'epoca,sorretto da un gran cast (su tutti proprio Douglas, produttore) e da scenografie imponenti, soffre pero' di una certa staticita' nella seconda parte e di una lunghezza (forse) eccessiva. Splendide le musiche e tutta la prima parte, sulla dura vita dei gladiatori, che in certe ricorda Il Gladiatore di Scott.
Ti è piaciuto il commento?  
Medaglia d'Argento (106 Commenti, 59% gradimento) cartillo Medaglia d'Argento Lunedì 21 Gennaio 2013 ore 12:08
voto al film:   7

Utente di Base (44 Commenti, 54% gradimento) Enrico88 Mercoledì 9 Gennaio 2013 ore 19:04
voto al film:   7

News sul film “Spartacus”
Spartacus Omaggio a Dalton Trumbo al MIC Omaggio a Dalton Trumbo al MIC  (14 Marzo 2016)
Spartacus Kirk Doulgas sostiene L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo Kirk Doulgas sostiene "L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo"  (22 Gennaio 2016)
Spartacus Premio Milano per la Musica-Consorzio Buenos Aires Premio Milano per la Musica-Consorzio Buenos Aires  (13 Marzo 2015)
Spartacus Kubrick in lingua originale allo Spazio Oberdan Kubrick in lingua originale allo Spazio Oberdan  ( 4 Dicembre 2014)
Spartacus Nessuno è perfetto: si spegne Tony Curtis Nessuno è perfetto: si spegne Tony Curtis  (30 Settembre 2010)
Spartacus Kubrick al Palazzo delle Esposizioni Kubrick al Palazzo delle Esposizioni  (18 Settembre 2007)
Spartacus Kirk Douglas compie 90 anni Kirk Douglas compie 90 anni  (11 Dicembre 2006)
Ultime Schede
Eyes Wide Shut
Full Metal Jacket
Shining
Barry Lyndon
Arancia meccanica
2001: Odissea nello spazio
Il Dottor Stranamore
Lolita
Spartacus
Orizzonti di gloria
Rapina a mano armata
Il bacio dell'assassino
Paura e desiderio
Stanley Kubrick
Il primo vero illustratore concettuale
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Spartacus
Kubrick (eBook)  di E. De Paoli
Non ho risposte semplici  di S. Kubrick
Stanley Kubrick e me. L'uomo, il regista, il genio raccontati dal suo autista  di E. D'Alessadro
Stanley Kubrick. Full Metal Jacket  di R. Menarini, C. Bisoni
Stanley Kubrick - L'uomo dietro la leggenda  di V. LoBrutto
Un'Odissea del cinema. Il «2001» di Kubrick  di M. Chion
Il doppio sogno di Stanley Kubrick  di L. Cimmino, D. Dottorini, G. Pangaro
Stanley Kubrick  di E. Ghezzi
Stanley Kubrick. Non ho risposte semplici. Il genio del cinema si racconta  di S. Kubrick
Il meccanismo indifferente. La concezione della storia nel cinema di Stanley Kubrick  di M. Guerra
Kubrick  di M. Ciment
Stanley Kubrick. Rapina a mano armata  di R. Curti
Stanley Kubrick's Shining  di M. Carosso
Stanley Kubrick. L'umano, né più né meno  di M. Chion
Overlooking Kubrick. La storia, la messa in scena, lo sguardo, il montaggio, la psiche  di V. Zagarrio
Gli orizzonti del cinema di Stanley Kubrick  di D. Magnisi, L. Costarella
Stanley Kubrick  di M. Bruno
L'immagine secondo Kubrick  di F. De Bernardinis
La musica secondo Kubrick  di S. Bassetti
Stanley Kubrick. Barry Lyndon  di P. Pilard
Tutti i film di Stanley Kubrick  di P. Duncan
Stanley Kubrick. Eyes Wide Shut  di S. Ciaruffoli
Io sono Spartaco  di K. Douglas
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©