Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Traffic

Leggi i commenti 5 COMMENTI Vota il film 23 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Traffic
titolo originale Traffic
nazione U.S.A.
anno 2000
regia Steven Soderbergh
genere Drammatico
durata 147 min.
cast B. Del Toro (Javier Rodriguez) • M. Douglas (Robert Wakefield) • C. Zeta-Jones (Helena Ayala) • D. Quaid (Arnie Metzger) • T. Milian (Generale Salazar) • D. Cheadle (Montel Gordon) • M. Ferrer (Eduardo Ruiz) • B. Bratt (Juan Obregon) • E. Kristensen (Carolyne Wakefield) • L. Guzman (Ray Castro) • J. Vargas (Manolo Sanchez)
sceneggiatura S. Gaghan
musiche C. Martinez
fotografia P. Andrews
montaggio S. Mirrione
media voti redazione
Traffic Trama del film
In Messico Javier Rodriguez è un poliziotto che lavora al confine con la California. Insieme al collega Sanchez, si trova coinvolto nella corruzione, malgrado gli sforzi per non essere invischiato. Negli Stati Uniti, Robert Wakefield è nominato, dal Presidente capo anti-droga, alla Suprema Corte di Giustizia nello Stato dell'Ohio. Wakefield dà inizio ad una supervisione delle task force del Paese e comincia a collaborare con le autorità messicane...

Recensione “Traffic”

a cura di Vaniel Maestosi  (voto: 8,5)
Tre storie incastrate e incorniciate tra loro, sulle tenebre della droga, sul traffico umano che l’alimenta, sulla disperazione dipinta a caratteri cromatici.
La luce di Tijuana ha il tono giallo-afoso come se svelasse la malattia di quel paese e la corruzione estrema in cui è assorto. Gli (anti) eroi sono due poliziotti messicani, strappati alla strada per essere succhiati dalla strada, Javier e Manolo si perdono nel loro paese che trascina in sé un dilagare continuo di contaddizioni e pericolo.
Washington e l’Ohio sono dipinte di blu, gelido come le pareti del giudice Robert Wakefield, capo anti droga, nominato dalla Corte Suprema proprio a Tijuana ma incapace di dare calore a se stesso e a sua figlia, travolta proprio dai ripidi gorghi della droga, assuefatta sino al limite di vendere il corpo per continuare a distruggerlo.
San Diego invece appare neutra, il cielo ha un chiarore uniforme, attorno ad Hollywood tutto sembra pulito. Due agenti della DEA, un marito e una moglie sporcano il disegno perfetto.
Armonie cromatiche al servizio di un racconto, Steven Soderbergh e lo sceneggiatore Stephen Gaghan costruiscono uno dei film più riusciti degli ultimi anni; telecamera a spalla intrecciano i fili, li nascondono, li sciolgono, tracciando percorsi e destini sviluppando ogni personaggio in sfumature, vita privata, contrasti, caratteri.
Tutti i luoghi sembrano lontanissimi eppure si toccano, uniti dallo stesso dramma, paralleli nell’incrociarsi, la fitta ragnatela di 'Traffic' scivola perfetta e unisce percorsi e protagonisti.
La recitazione è stellare, nessun personaggio sbaglia ruolo ed ogni ruolo diventa epico lasciandoci assaporare la luce che ne contraddistingue la storia. Passiamo continuamente dall’arido al gelido, con impressa la sensazione di un meccanismo a noi superiore, terribile e allo stesso tempo sotto gli occhi di tutti.
4 meritatissimi Premi Oscar nel 2001. Miglior Regia, Miglior Attore Non Protagonista ad uno straordinario Benicio del Toro, Sceneggiatura e Montaggio.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Medaglia d'Argento (128 Commenti, 70% gradimento) AlbRag Medaglia d'Argento Mercoledì 1 Febbraio 2017 ore 17:28
2
voto al film:   8

Nonostante la densità della trama - comunque si parla di quattro storie intrecciate - e un cast al limite dello straripante per la qualità, il film non si perde tra i rischi di una superproduzione stellare e regala due ore e passa di grande cinema. Assolutamente azzeccati i contrasti cromatici tra i differenti scenari e la colonna sonora minimal, nonché la commistione di attori solo a prima vista inconciliabili tra loro.
Fa luccicare gli occhi, tra le varie performance, la presenza di Tomas Milian assolutamente all'altezza della situazione.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Stronzo91 Lunedì 8 Dicembre 2014 ore 11:59
voto al film:   7

Utente di Base (1 Commento, 0% gradimento) marcus14 Lunedì 27 Ottobre 2014 ore 13:00
voto al film:   7,5

Medaglia d'Oro (234 Commenti, 60% gradimento) critone Medaglia d'Oro Martedì 3 Giugno 2014 ore 23:36
2
voto al film:   8,5

Questo film è un capolavoro sotto ogni punto di vista, dalla colonna sonora minimal (simile a quella in Sesso, Bugie e Videotapes) alla sceneggiatura patchwork, dalle interpretazioni di Benicio del Toro e di Michael Douglas alla regia ed alla fotografia a colori alterni. Semplicemente splendido.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (29 Commenti, 60% gradimento) Ombra Venerdì 6 Dicembre 2013 ore 13:55
voto al film:   3

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Lunedì 4 Novembre 2013 ore 18:57
voto al film:   8

Medaglia d'Oro (321 Commenti, 66% gradimento) AlessioRocco Medaglia d'Oro Giovedì 30 Maggio 2013 ore 11:38
voto al film:   7,5

Utente di Base (6 Commenti, 100% gradimento) andre92 Sabato 25 Maggio 2013 ore 16:57
voto al film:   8

Utente di Base (3 Commenti, 100% gradimento) marlon Mercoledì 6 Marzo 2013 ore 17:00
voto al film:   6

Utente di Base (34 Commenti, 12% gradimento) tosco Domenica 27 Gennaio 2013 ore 11:28
1 2
voto al film:   7,5

Davvero bello!
Ti è piaciuto il commento?  
Ultime Schede
Dietro i candelabri
Effetti Collaterali
Magic Mike
Knockout - Resa dei conti
Contagion
The Informant!
Che - Guerriglia
Che - L'argentino
Ocean's thirteen
Intrigo a Berlino
Bubble
Eros
Ocean's twelve
Full Frontal
Solaris
Ocean's eleven
Traffic
Erin Brockovich
L'inglese
Out of sight
Torbide ossessioni
Piccolo, grande Aaron
Delitti e segreti
Sesso, bugie e videotape
Steven Soderbergh
La finzione implicita in ogni manifestarsi
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Traffic (Collector's Edition)
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©