Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Cinema: interviste (Settembre 2014)

Tutte le Interviste di Settembre 2014
Eric Lavaine
Barbecue: "gli amici ti fanno diventare pazzo ma, alla fine, non puoi farne a meno"
Eric Lavaine
Con cinque film all'attivo in nove anni Éric Lavaine si è conquistato un posto nel cuore della critica e del pubblico francese. Esce in Italia l'11 settembre, distribuito da Academy 2, "Barbecue", una commedia corale sul tema dell'amicizia oltre i cinquant'anni. Un gruppo di amici si ritrova a casa di Antoine (Lambert Wilson), reduce da un infarto, per il weekend. Il regista racconta alla stampa quanto di autobiografico ci sia nel suo progetto.
Michele Alhaique
Senza nessuna pietà: "mi hanno sempre appassionato le storie di chi lotta contro la sua condizione"
Michele Alhaique
In concorso nella Sezione Orizzonti del Festival di Venezia 2014, arriva nelle sale italiane l'esordio alla regia di Michele Alhaique - già attore di film quali "L'uomo che ama" e " La prima linea". Per il suo debutto dietro alla macchina da presa, prodotto e interpretato da Pierfrancesco Favino, Alhaique sceglie di adattare la struttura classica del noir a un'ambientazione nelle periferie romane. Il regista racconta alla stampa il cammino dall'idea alla realizzazione di "Senza nessuna pietà".
Vittorio Moroni
Se chiudo gli occhi non sono più qui: "ho scritto un film di finzione e ho girato un documentario"
Vittorio Moroni
Dopo un'apprezzata carriera come documentarista e drammaturgo, Vittorio Moroni torna nelle sale italiane con il secondo lungometraggio di fiction. "Se chiudo gli occhi non sono più qui", presentato al Festival di Roma 2013, conferma uno sguardo delicato sul mondo degli adolescenti. Protagonista il giovanissimo Mark Manaloto accanto a Giorgio Colangeli e Beppe Fiorello. Il regista racconta alla stampa il lavoro di sceneggiatura per costruire il personaggio del protagonista Kiko.
Daniele Ciprì
La buca: "vorrei far sorridere più che ridere"
Daniele Ciprì
Con alle spalle una corposa carriera come direttore della fotografia e un esordio alla regia ("E' stato il figlio") ben accolto dalla critica, Daniele Ciprì porta nelle sale italiane il suo secondo film da regista. Cercando un nuovo pubblico, Ciprì non rinuncia al suo stile e fa scendere in campo la coppia di attori (e a loro volta anche registi) Castellitto/Papaleo. Il regista racconta alla stampa il background cinematografico che ha ispirato "La buca".
Archivio Interviste
 2017    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  
 2016    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2015    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2014    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2013    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2012    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2011    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2010    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2009    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2008    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2007    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2006    Gen  Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
 2005    Feb  Mar  Apr  Mag  Giu  Lug  Ago  Set  Ott  Nov  Dic  
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©